Gravidanza, come pianificare il menù settimanale

La dieta in gravidanza è fondamentale per il benessere di mamma e bambino. Come bisogna impostare il menù settimanale?

Pianificare la dieta in gravidanza non è difficile, anzi. Non dovete stravolgere le vostre abitudini ma fare ovviamente attenzione a variare il menù settimanale, al fine di assumere tutte le sostanze nutritive fondamentali per voi e per la salute del bimbo che sta crescendo nel vostro pancino. Come impostare l’alimentazione:

dieta gravidanza


  1. Ricca colazione: i primi tre mesi potreste avere delle nausee. Cercate comunque di non digiunare, facendo piccoli spuntini secchi. Altrimenti latte e caffè con biscotti, yogurt e frutta fresca.

  2. Pranzo: un piatto di pasta con verdure miste oppure riso oppure una zuppa. Abbinate se volete un secondo leggero.

  3. Cena: potete alternare i carboidrati del pranzo con le proteine della sera. Quindi vanno benissimo della carne bianca o del pesce, sempre con una porzione di verdura cotta o cruda a piacere.

Ci vogliono poi due merende, che possibilmente devono contenere yogurt e frutta. È molto importante consumare pesce almeno un paio di volte la settimana. Non deve essere crudo ed è meglio anche evitare i frutti di mare. Se non siete immuni da toxoplasmosi, anche i salumi e la carne poco cotta non vanno bene, così come bisogna prestare attenzione e lavare bene frutta e verdura (soprattutto quelle a contatto con la terra). Da evitare anche i funghi, che possono creare eventuali problemi.

Ricordate poi di fare attenzione ai dolci e agli zuccheri. La voglia di carboidrati aumenta in gravidanza ed è normale, però il peso non deve salire troppo (max 9-12 chili). Se poi avete una storia di diabete, l’attenzione deve essere doppia. Sostituite quindi la pasta con la pasta integrale e il pane bianco con quello nero o ai cereali.

Foto | Pinterest

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 19 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO