I compagni di classe imparano la lingua dei segni per il piccolo Zejd

Zejd è un bambino sordo: i suoi compagni di classe, per non farlo sentire escluso, hanno imparato la lingua dei segni.

Zejd è un bambino bosniaco di 6 anni. Come tutti i suoi coetanei si apprestava ad andare a scuola, ma aveva paura: Zejd, infatti, è un bambino sordo. La mamma, quando a settembre lo ha accompagnato in classe a Sarajevo, per iniziare le elementari, sapeva che non sarebbe stato facile per lui integrarsi, visto il problema di cui soffre da quando è nato, anche perché nemmeno la maestra conosceva la lingua dei segni.

Sanela Ljumanovic, maestra del piccolo, ha deciso però di andare anche lei a scuola per imparare la lingua dei segni e comunicare con Zejd. Dopodiché, ha avuto la meravigliosa idea di insegnare ai compagni del bambino il linguaggio che il bimbo utilizza ogni giorno per comunicare. E ora il piccolo è davvero felice di andare a scuola, anzi, non vede l'ora che suoni la campanella.

Inoltre, stimolato dall'impegno e dall'esempio dei compagni e della maestra, Zejd sta imparando a leggere le labbra degli amici che si divertono a parlare con lui con la lingua dei segni. Ma non finisce qui, perché ora i bambini insegnano il linguaggio anche ai genitori: un circolo virtuoso davvero lodevole!

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO