Aspirina ai bambini per il raffreddore: la posologia e le controindicazioni

L'aspirina si può dare ai bambini per il raffreddore? Ecco tutto quello che dobbiamo sapere in merito a questo farmaco.

Aspirina a bambini

Quando bisogna dare l'aspirina ai bambini? Fate molta attenzione, perché questo non è un farmaco che viene dato ai bambini piccoli e ai neonati: l'aspirina è infatti utilizzabile solo dai 12 anni in su, per abbassare la febbre o per diminuire dolori di varia natura e di varia intensità. Ai bambini sotto i 12 anni non andrebbe mai somministrata l'aspirina, chiamata anche acido acetilsalicilico.

Quando i bambini hanno il raffreddore o la febbre è meglio dare loro altri medicinali, come la Tachipirina e il Nurofen sciroppo per bambini, mentre l'aspirina, sia come antifebbrile sia come antidolorifico, non va mai dato sotto i 12 anni, per il rischio di contrarre una malattia tanto rara quanto grave: stiamo parlando della Sindrome di Reye.

Del resto anche sul bugiardino del farmaco è ben indicato che il farmaco è controindicato per i bambini sotto i 12 anni e nessun pediatra ve lo prescriverà mai. Anche negli adolescenti viene prescritta oggi molto poco. L'unica malattia per cui è indicato l'uso dell'aspirina in età pediatrica rimane oggi la Sindrome di Kawasaki, anche se sono molti gli esperti che, comunque, non sono molto d'accordo con questa indicazione.

L'aspirina non dovrebbe essere usata sotto i 12 anni, ma nemmeno nei pazienti che hanno sviluppato allergie all'ibuprofene o al naprossene, ai pazienti intolleranti ai salicilati o agli antinfiammatori, se hanno asma o brancospasmo aggravato da FANS.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO