La filastrocca dei numeri di Gianni Rodari

Una divertente filastrocca sui numeri, che porta la firma di Gianni Rodari, utile per insegnare a contare ai bambini

La filastrocca dei numeri di Gianni Rodari
C'è chi per i numeri abbia una vera avversione. Non i bambini, però, che grazie a filastrocche come questa possono iniziare a familiarizzarci imparandoli ad amare. Del resto i numeri fanno parte della nostra vita, più di quanto possiamo immaginare.La filastrocca "A inventare i Numeri" è di Gianni Rodari il quale, come pochi, sa rivolgersi ai più piccoli in maniera semplice ma diretta. Può risultare utile per insegnare ai bambini a contare: perchè non ritagliarsi dei momenti, durante la giornata, per recitare insieme filastrocche volte ad insegnare dei concetti che magari, a scuola, non risultano essere così tanto interessanti?

A inventare i numeri


di Gianni Rodari


“Inventiamo dei numeri?”
“Inventiamoli, comincio io. Quasi uno, quasi due, quasi tre, quasi quattro, quasi cinque, quasi sei”.
“E’ troppo poco. Senti questi: uno stramilione di biliardoni, un ottone di millantoni, un meravigliardo e un meraviglione”.
“Io allora inventerò una tabellina:
– tre per uno Trento e Belluno
– tre per due bistecca di bue
– tre per tre latte e caffè
– tre per quattro cioccolato
– tre per cinque malelingue
– tre per sei patrizi e plebei
– tre per sette torta a fette
– tre per otto piselli e risotto
– tre per nove scarpe nuove
– tre per dieci pasta e ceci.
“Quanto costa questa pasta?”
“Due tirate d’orecchi”.
“Quanto c’è da qui a Milano?”
“Mille chilometri nuovi, un chilometro usato e sette cioccolatini”.
“Quanto pesa una lagrima?”
“Secondo: la lagrima di un bambino capriccioso pesa meno del vento, quella di un bambino affamato pesa più di tutta la terra”.
“Quanto è lunga questa favola?”
“Troppo”.
“Allora inventiamo in fretta altri numeri per finire. Li dico io, alla maniera di Modena: unci dunci trinci, quara quarinci, miri miminci, un fan dès”.
“E io li dico alla maniera di Roma: unzi donzi tenzi, quale qualinzi, mele melinzi, riffe raffe e dieci”.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO