Poltrona per allattamento: quale scegliere?

Ecco quali sono i fattori da tenere in conto nel momento dell'acquisto di una poltrona per l'allattamento

Nonostante molte neo mamme utilizzino, per l'allattamento, una comune sedia a dondolo, esistono in commercio delle apposite poltrone. Queste sono pensate per le diverse esigenze di ogni mamma che allatti. Si tratta di poltrone comode ed allo stesso tempo funzionali, in grado di rendere quello della poppata un momento sereno ed il più possibile rilassante.

Le poltrone per l'allattamento coadiuvano la mamma evitando l'insorgenza di dolori posturali o l'accentuazione di quelli provocati dalle ferite post partum. La sorreggono durante l'allattamento facendo sì mantenga una posizione corretta e, ancora, sono dotate di braccioli ampi tali da sostenere il bambino.

Considerata la vastità dell'offerta presente sul mercato, quale scegliere? E' bene sapere quali siano i fattori da tenere in considerazione.

Al momento dell'acquisto verificate la presenza del poggiapiedi, che rende la seduta ancora più confortevole, di uno schienale regolabile, di modo che la mamma possa cambiare facilmente posizione, e di una imbottitura morbida, che consenta comodità.

Assicuratevi anche non sia troppo ingombrante, specie in riferimento all'ambiente nel quale andrete a collocarla. Sceglietene una dal design accattivante e che ben si sposi con il tipo di arredamento prescelto, altrimenti ve ne stanchereste presto non potendola più utilizzare una volta che abbia esaurito il suo compito.

Infine, ma non per ordine di importanza, sceglietela di un materiale che consenta una pulizia semplice ed immediata. Potrete optare, ad esempio, per la simil pelle. No ai tessuti, che una volta impregnati di latte o altre macchie, difficilmente vengono completamente smacchiati.

Foto | Via Pinterest

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO