Come correggere le orecchie a sventola nei bambini senza intervento

E' possibile correggere le orecchie a sventola nei più piccoli? Ecco alcuni rimedi da testare

Come correggere le orecchie a sventola nei bambini senza intervento

Avere le orecchie a sventola può essere fonte di disagio nei bambini, così come negli adulti. Si tratta di un inestetismo causato dal fatto che la cartilagine del padiglione auricolare tenda a non piegarsi all'indietro rimanendo ben dritta e provocando, appunto, il classico aspetto "staccato" dalla nuca. C'è da sottolineare il fatto che, ad esse, non sia legato alcun problema di natura medica, bensì esclusivamente estetica.

Generalmente tale inestetismo colpisce entrambe le orecchie, nonostante possa manifestarsi anche solo in una. L'origine delle orecchie a sventola è di natura congenita, ed è causato da uno sviluppo dei padiglioni auricolari non avvenuto correttamente nel feto.

Non volendo ricorrere ad un intervento chirurgico che, ahimè, è probabilmente l'unica via capace di risolvere completamente il "problema", esistono una serie di rimedi naturali che, in realtà, possono apportare benefici di scarsa efficacia.

Tuttavia tentar non nuoce ed allora, tra le possibilità vi è l'applicazione di una fascia che tenga ben piegate le orecchie all'indietro. Questa dovrebbe essere indossata per parecchio tempo, e fin da piccolissimi. I risultati, però, sono poco apprezzabili.

Da citare è anche il metodo Auri, che prevede l'azione combinata di pinze e cerotti. Nello specifico, le pinze vanno applicate al bambino prima di andare a nanna, e devono essere tenute su tutta la notte. Durante il giorno, invece, si passa ai cerotti. Tale metodo risulterebbe efficace nei bambini fino ai 4 anni di età, nei quali la cartilagine non si è ancora sviluppata del tutto.

Foto | Via Pinterest

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO