Come portare un neonato in spiaggia, i consigli utili

Ecco alcuni accorgimenti utili da tenere in mente prima di portare un neonato in spiaggia

Come portare un neonato in spiaggia, i consigli utili

Avete partorito da pochi mesi e siete in procinto di partire per le vacanze al mare con il vostro cucciolo? L'emozione sarà tanta, insieme all'attesa di effettuare questa nuova esperienza da neomamma.

Ma come portare un neonato in spiaggia? Quali sono gli accorgimenti da mettere in atto per la sicurezza ed il massimo comfort del piccolo?

Ecco, di seguito, alcuni consigli utili.

Iniziamo con il più banale, ma anche con quello necessario a salvaguardarne la salute: gli orari. I bambini così piccoli devono stare al mare nelle ore più fresche, ovvero al mattimo molto presto, a partire dalle 7,30-8,00 fino alle 9,30-10,00 al massimo, ed il tardo pomeriggio, dalle 18 in poi.

Il piccolo andrà posizionato all'interno della carrozzina, se la spiaggia scelta è attrezzata con passerelle, altrimenti dentro la navicella. In entrambi i casi assicuratevi di dotarle di una zanzariera per evitare spiacevoli punture di zanzara o, peggio, di vespe ed api.

Ovviamente non può mancare l'acqua, se abbastanza grandi per bere, e la pappa, una crema solare con fattore di protezione adeguato, solitamente 50+, anche se c'è chi consigli di non applicarla sui bambini piccolissimi in quanto i filtri solari potrebbero andare a creare delle reazioni allergiche sulla delicata pelle dei piccoli. In tal caso fategli indossare una t-shirt leggera e di colore chiaro. Un cappellino o una bandana ne proteggeranno la testolina dai raggi del sole, anche sotto l'ombrellone.

Pannolini ed almeno un cambio vi risulteranno più che utili nonostante, probabilmente, rimarrete in spiaggia per poco più di un'ora. E non dimenticate qualche giochino adatto all'età, per intrattenerli al meglio.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO