Infezione da sabbia: ecco i sintomi nei bambini

Ecco quali sono le principali infezioni legate alla sabbia e quali sono i maggiori sintomi grazie ai quali riconoscerle nei bambini

bambina-sabbia.jpg

Nonostante rappresenti, insieme alla montagna, il luogo ideale per le tanto agognate vacanze estive e, nell'immaginario collettivo, motivo di relax, anche il mare non è esente da pericoli, specie per i più piccoli.

Alla sabbia, ad esempio, sono legati parecchi rischi, ad iniziare dai rifiuti che frequentemente vi si trovano sparsi, come mozziconi di sigarette o vetri rotti.

Ma quelli sicuramente più subdoli, perchè non visibili, sono legati alle infezioni ed ai funghi: entrambi possono provocare conseguenze piuttosto fastidiose e spiacevoli.

Tra le infezioni, la più diffusa è l’impetigine: questa è dovuta in genere a stafilococchi e streptococchi. I sintomi che è possibile riscontrare nei bambini, così come negli adulti, sono delle bolle e delle chiazze ben visibili sull'epidermide. Queste sono contagiose e si trasmettono anche per contatto, ad esempio attraverso l'utilizzo di ciabatte o indumenti non propri. A volte può essere accompagnata da stati febbrili e da malessere generale.

Sempre legate alla sabbia sono le infezioni micotiche, i cosiddetti funghi, i quali si manifestano sottoforma di macchie di colore rosso leggermente in rilievo, e quelle delle vie urinarie.

Un'altra possibile infezione legata alla sabbia è caratterizzata dalle verruche, delle bolle dure, ruvide e coriacee che sono facilmente contraibili presso quei luoghi pubblici nei quali sia presente un alto tasso di umidità.

Importante, in tutti questi casi, è la prevenzione. Fate sempre indossare ai piccoli il costume da bagno, soprattutto quando giochino a terra, nonchè le ciabatte da spiaggia. Curate al meglio la loro igiene personale con frequenti docce.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO