Semi di zucca in gravidanza: quali sono le controindicazioni?

I semi di zucca sono ricchi di proprietà nutritive di tutto rispetto: si possono mangiare in gravidanza?

Semi di zucca in gravidanza quali sono le controindicazioni

I semi di zucca rappresentano un alimento prezioso per l'apporto di sostanze nutritive e di proprietà salutari di tutto rispetto, ma si possono mangiare a cuor leggero in gravidanza? Esistono delle controindicazioni in merito?

Ricchi di minerali, di amminoacidi, di acidi grassi insaturi e di vitamine, sono un toccasana per la nostra salute. Contribuiscono a mantenere il cuore sano, ad abbassare il livello del colesterolo cattivo nel sangue, a contrastare le infiammazioni e l'acidità di stomaco oltre a fornire molte energie. Renderebbero anche i nostri capelli più forti.

Sarebbe un vero peccato non approfittarne anche in gravidanza: durante tale periodo contribuiscono, oltre alle sopracitate proprietà, a favorire indirettamente un corretto sviluppo dei muscoli del bambino. Ricordate, tuttavia, di non esagerare con le dosi: un consumo eccessivo di semi di girasole può risultare dannoso per il loro elevato apporto calorico.

Consumateli regolarmente, quindi, ma a piccole dosi magari in occasione di uno spuntino pomeridiano o aggiungendoli nelle zuppe o nelle insalate all'ora di pranzo o cena.


Durante la gravidanza anche ogni piccolo dubbio può fare entrare in crisi, specie per ciò che concerne la propria alimentazione. Se vi state chiedendo se esista una correlazione tra semi di zucca e toxoplasmosi la risposta è no. Mangiateli a cuor leggero ma, come consigliato sopra, senza esagerare.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO