Bambini in auto, proposto l’obbligo di sensori anti-abbandono

È stato proposto dalla Commissione Trasporti di rendere obbligatoria la presenza in auto di sensori anti-abbandono.

Seggiolini per bambini poco sicuri: ecco quelli che non hanno passato il test di Altroconsumo

Sempre più severe le regole per il trasporto in auto dei bambini. La Commissione Trasporti ha approvato di installare un segnale di allarme anti-abbandono per i bambini in auto e sanzioni salatissime, con sospensione della patente, per chi guida parlando al cellulare senza viva voce. Queste nuove regole devono essere ora esaminate dalla commissione Bilancio e potrebbero diventare legge.

A quanto ammonteranno le multe? Chi guida parlando al telefono potrebbe essere sanzionato con una multa variabile tra 322 a 1294 euro, se poi nel corso di due anni dovesse ricommettere lo stesso errore la sanzione sarà raddoppiata da 644 a 2.588 euro e la patente potrà essere sospesa da due a sei mesi.

L’obbligatorietà di seggiolini anti-abbandono giunge dopo i numerosi casi che hanno visto la morte dei piccoli: è stato proprio il papà di Luca Albanese, il bimbo di due anni morto a Piacenza perché dimenticato in auto per otto ore sotto il sole, a lanciare un gruppo si Facebook (Mai più morti come Luca) per sensibilizzare sul tema. L’appello è stato firmato da oltre 65 mila le persone convinte che un allarme in auto possa essere importante per evitare che non ci siano altri Luca.

Via | Corriere

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 215 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO