In vendita i primi seggiolini per auto con i sensori anti abbandono

I nuovi seggiolini per auto BebèCare presentano dei sensori anti-abbandono per aiutare i genitori a scongiurare le tragedie a cui la cronaca ci ha tristemente abituati

seggiolini per auto con i sensori

La tragedia dei bambini dimenticati in auto provoca sempre molta rabbia e sgomento, ogni estate si registrano casi che mandano in tilt le famiglie e ci fanno percepire quanto labile sia la mente umana. Se il Governo rimanda all’infinito l’approvazione di una legge per rendere obbligatori i sistemi anti-abbandono sui seggiolini, per fortuna ci sono le aziende produttrici che si danno da fare per creare dei sistemi sicuri su cui i genitori possono fare affidamento.

Il marchio Chicco, in collaborazione con Samsung, ha ideato e messo in commercio i primi seggiolini con i sensori integrati anti-abbandono, un sistema innovativo che supporta i genitori e li aiuta a essere più sicuri. Questo sistema si chiama BebèCare e consiste nei sensori sui seggiolini che sono collegati all’App Chicco BebèCare. Il seggiolino va montato in auto, poi si scarica l’app gratuita Chicco BebèCare e si configura l'account famiglia, quindi si collega il seggiolino al software attraverso QR Code.

Tramite questo sistema i sensori rilevano la presenza del bambino, se con il bambino in auto il cellulare associato al seggiolino si allontana, si attiva un allarme sul telefono. Se si stacca entro 40 secondi perché magari siete vicini o c’è qualcun altro in macchina l’allarme si interrompe, in caso contrario si attiva l'allarme di secondo livello che invia messaggi di emergenza a tutti i componenti dell’account famiglia e invia le coordinate per geolocalizzare l’auto in cui c’è il bambino.

Esistono vari modelli di seggiolini Chicco BebèCare per diverse altezze e peso dei bambini e ce ne sono tanti altri in arrivo. I prezzi sono in media quelli dei classici seggiolini, costano qualcosina in più, ma tutto sommato è una spesa che si affronta volentieri.

È difficile che i genitori si dimentichino dei bambini, ma come dimostrano i fatti di cronaca a volte succede e a farne le spese sono dei bambini piccoli e indifesi. Se un sistema del genere può salvare la vita anche a un solo bambino, ne varrà la pena.

via | repubblica
Foto | iStock

  • shares
  • +1
  • Mail