Prezzi centri estivi, i costi per le famiglie italiane

Quanto costano i centri estivi alle famiglie italiane? Ecco i prezzi di media intorno ai quali si aggirano i costi da sostenere.

Prezzi centri estivi

Prezzi centri estivi, quanto costano in media in Italia? Ovviamente non si può fare di tutta l'erba un fascio, perché ogni centro e ogni organizzazione, anche in base all'offerta, può essere anche molto diversa. Il prezzo può anche variare da città a città, da regione a regione, in base all'età dei bambini e da moltissimi altri fattori da tenere sempre in considerazione.

Ogni anno le associazioni di consumatori fanno un po' il punto della situazione, per capire quanto spendono gli italiani che non possono contare sui nonni o non possono stare a casa per badare ai figli durante le vacanze estive. I centri estivi sono una vera e propria manna dal cielo, ma non sempre sono economici, anche perché spesso sono centri privati e non comunali.

Prezzi centri estivi


Un paio di anni fa, ad esempio, l'Associazione Difesa Orientamento Consumatori aveva stimato che i costi oscillavano tra i 60 ai 250 euro a settimana a bambino, partendo dai piccoli dell'asilo e arrivano fino ai ragazzi delle medie, fascia d'età alla quale spesso si rivolgono i centri estivi. Si tratta di prezzi per tutta la giornata, che si possono ridurre un po' se si rinuncia al pranzo e al pomeriggio. Senza dimenticare che di solito sono previsti sconti di circa il 10% per fratelli e sorelle iscritti.

Si risparmia un po' di più nei centri estivi comunali, con prezzi intorno ai 40 euro settimanali. E i costi vengono abbattuti notevolmente se si fa riferimento ai centri estivi organizzati dalle parrocchie italiane, la scelta che è decisamente più low cost rispetto a tutte le altre. A costare di più, infine, sono solitamente i centri sportivi, che propongono diverse e discipline, o quelle che permettono ai piccoli di andare più spesso in gita.

Foto iStock

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO