Vaccino anti-pertosse in gravidanza, la campagna dell'Emilia Romagna

L’Emilia Romagna si fa promotrice del vaccino contro la pertosse, importante da fare in gravidanza per protegge il bambino nel primo anno di vita.

Doctor vaccinating young pregnant woman

La pertosse è una malattia infettiva respiratoria che può essere lieve negli adulti, mentre la sintomatologia più causare il ricovero dei bambini nel primo anno di vita. Come si può evitare? Con una semplice vaccinazione. Per questo motivo la Regione Emilia-Romagna ha lanciato una campana per vaccinare le donne in gravidanza contro la pertosse.

Perché in gravidanza? Per proprio durante la gestazione è possibile proteggere il bambino fin dalla nascita vaccinandosi durante il terzo trimestre della gravidanza (si dovrebbe fare il trivalente tra la 27esima e la 36esima settimana). In questo modo, infatti, la donna produce anticorpi che passeranno al bambino attraverso la placenta. Questi anticorpi lo proteggeranno nei primi mesi di vita, finché non avrà ricevuto le prime due dosi di vaccino e comincerà a produrre le proprie difese.

È importante, inoltre sapere, che la vaccinazione durante la gravidanza è sicura ed efficace; E cosa non da poco, oltre a proteggere il bimbo, riduce il rischio della madre di contrarre la pertosse e di trasmetterla al bambino appena nato. Per avere maggiori informazioni, la Regione Emilia-Romagna ha realizzato una locandina e un opuscolo distribuiti nei consultori della regione e disponibili on-line.

Non è l’unica iniziativa contro la pertosse. L’Ospedale Del Ponte di Varese, per esempio, da aprile offre il servizio gratuitamente alle donne al settimo mese. Si tratta del primo ambulatorio in Lombardia.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO