Alimentazione in età prescolare, le regole da seguire

Alimentazione in età prescolare, ecco le regole degli esperti per seguire sempre la dieta più adeguata a ogni età.

Alimentazione in età prescolare

Alimentazione in età prescolare, cosa dobbiamo sapere per la salute e la crescita corretta dei nostri bambini?

Superato l'anno di età, possiamo pian piano introdurre tutti gli alimenti nella loro dieta, che diventa finalmente solida. I loro pasti diventano sempre più uguali ai nostri, ma attenzione perché è un periodo ancora più delicato di quello dello svezzamento. E proprio tra i 2 e i 6 anni che i bambini sviluppano le loro preferenze alimentari. E finiscono per mangiare sempre le stesse cose.

Magari a volte accettano di provare nuovi gusti, ma è un evento molto raro. Il piccolo comincia a rifiutare anche il cibo che magari prima amava, proprio perché comincia a sviluppare un senso più profondo di quello che mangia. Ed è proprio in questo momento che non dobbiamo abbassare la guardia: l'educazione alimentare comincia da piccoli. Dobbiamo insegnare loro a mangiare bene, i giusti nutrienti, rispettando gli orari. E a non mangiare mentre giocano o sono davanti la tv.

Quali sono le regole dell'alimentazione in età prescolare?


  • L'apporto proteico deve coprire il 15% degli apporti calorici complessivi, attraverso alimenti che contengono al loro interno gli aminoacidi essenziali in modo equilibrato.

  • Si scende al 30% di apporto lipidico delle calorie totali. Dobbiamo garantire il giusto apporto di acidi grassi essenziali fondamentali per l'organismo e per lo sviluppo del sistema nervoso, dell'apparato visivo e per prevenire malattie cardiovascolari da grandi. Fondamentali l'acido linoleico o omega 6 e l'acido alfa-linoleico o omega 3.

  • E i carboidrati? Devono rappresentare il 55% delle calorie totali. Scegliete carboidrati complessi, mentre la quota giornaliera di zuccheri semplici non deve superare il 15%.

  • Assicurate ai piccoli di casa il giusto fabbisogno di vitamine e sali minerali, con frutta e verdura.

  • Seguite tutti quanti un'alimentazione variata e bilanciata, presentando in tavola ogni giorno i principi nutritivi nella giusta quantità, per evitare carenze.


Foto iStock

Via | Ospedale Bambino Gesù

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail