Seggiolini auto, la Camera approva l’obbligo di dispositivi anti-abbandono dal 2019

La Camera approva l’obbligo di dispositivi anti-abbandono nei seggiolini delle auto che saranno obbligatori dal 1° gennaio 2019, adesso si attende solo il "si" del Senato.

Seggiolini auto dispositivi anti-abbandono

La tragedia dei bambini dimenticati dentro le auto ha spezzato la vita di tante piccole creature ma anche quelle dei loro genitori perchè dopo incidenti come questi, riprendersi è praticamente impossibile. Dato che gli incidenti sono stati tanti e non accennano a diminuire, è in arrivo una nuova legge che prevede l'obbligo di montare i dispositivi "salva-bambini" sui seggiolini delle auto, la normativa è stata approvata dalla Commissione Trasporti della Camera ed adesso si aspetta il si definitivo dopo il passaggio al Senato.

Il dispositivo aiuterà i genitori a non dimenticare più i bimbi sul seggiolone e quindi eviterà, o almeno ridurrà, gli incidenti, tra l’altro sono previste multe e ritiro dei punti della patente quindi mettersi in regola con la nuova normativa sarà un obbligo per tutti. Il sensore va applicato sui seggiolini e rileva la presenza del bimbo, se il conducente esce dall’auto e lascia il bambino dentro, viene emesso un segnale acustico di allarme e contemporaneamente viene inviato un messaggio sulla chiave dell'auto o sul cellulare del proprietario.

I sensori sul seggiolino saranno obbligatori per i bambini fino a 4 anni ed entreranno in vigore a partire dal 1° gennaio 2019. Chi non rispetterà la legge avrà le stesse sanzioni di chi viene beccato senza cintura di sicurezza o viaggia con i bambini senza il seggiolone: sono previste quindi una multa da 81,00 euro, una decurtazione di 5 punti della patente e, in caso di recidiva nell’arco di due anni, la sospensione della patente da un minimo di 15 giorni fino a due mesi.

Nella prossima Legge di bilancio sarà prevista un’agevolazione fiscale per l’acquisto del seggiolino anti-abbandono da parte delle famiglie, anche perché i prezzi vanno più o meno dai 150 ai 350 euro e dato che sono obbligatori tutti devono essere messi nelle condizioni di poterli comprare. E ovviamente questa non è una cosa su cui si può andare al risparmio.

via | ilfattoquotidiano
Foto | iStock

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail