Piovono peluche allo stadio: la splendida iniziativa per i bambini malati

Durante la partita di calcio tra le squadre di Rotterdam, Feyenoord e Excelsior, una pioggia di peluches è atterrata sui bimbi malati dell’ospedale pediatrico Sophia Children’s Hospital.

Domenica scorsa (il 19 agosto) durante la partita di calcio tra le due squadre di Rotterdam, il Feyenoord e l'Excelsior, una pioggia di peluches è venuta giù dagli spalti ed è atterrata su un gruppo di bambini malati che erano allo stadio De Kuip per assistere al match. I peluches sono stati lanciati dai tifosi della squadra ospite (Excelsior) che si trovavano nel secondo anello e che sono riusciti a recapitare i doni ai piccoli tifosi nell’anello sottostante. I bimbi in questione erano i pazienti dell’ospedale pediatrico Sophia Children’s Hospital di Rotterdam, bambini che si trovano su un cammino difficile e che meritano tutto il conforto possibile per superare le malattie da cui sono afflitti.

Teddy Bear Toss

Il match tra Feyenoord e l'Excelsior equivale alla nostra Serie A ed è quindi di massimo livello, nonostante ciò dopo 19 minuti di gara la partita è stata sospesa per alcuni secondi perché tutti sono rimasti incantati ad osservare la pioggia di pupazzetti.

Il lancio dei peluches non è cosa isolata ma fa parte dell’iniziativa benefica Teddy Bear Toss: periodicamente negli stadi vengono donati a sorpresa dei peluche ai bambini più sfortunati. Il Teddy Bear Toss è molto diffuso nel mondo dell’Hockey in Canada e negli Stati Uniti, ma pin piano si sta diffondendo in tutto il mondo. Anche noi in Italia abbiamo avuto il nostro lancio dei peluches, non allo stadio, ma nei palazzetti in occasione di alcune partite di basket di Serie A, Serie A2 Gold e Serie A2 Silver.

È bellissimo vedere iniziative di questo tipo che portano gioia e allegria inaspettata a dei bambini che sono stati messi di fronte a un cammino difficile e doloroso. Speriamo di vedere tanti altri peluches in volo tra gli spalti soprattutto da noi in Italia.

via | skysport
Foto | Pixabay

  • shares
  • +1
  • Mail