Le coccole tra le braccia della mamma sono un antidolorifico naturale per i bebè

Gli abbracci e le coccole della mamma sono un antidolorifico naturale per tutti i bambini sin dai primi giorni di vita.

coccole tra le braccia della mamma sono un antidolorifico naturale

La mamma è sempre la mamma, lo sappiamo! Anche la scienza conferma che l’abbraccio della mamma è come un antidolorifico naturale per i bambini che trovano conforto tra le braccia materne e aiutano i piccoli a superare il dolore. Lo studio è tutto italiano ed è stato condotto dai ricercatori dell’IRCCS Burlo Garofolo a Trieste ed è stato pubblicato su Pediatrics.

Lo studio potrebbe far storcere il naso a qualche mamma, ma è stato fatto per una buona causa. La ricerca è stata fatta su un campione di 80 bambini di tre giorni che sono stati divisi in 4 gruppi, ad ogni gruppo è stato fatto un esame del sangue tramite puntura del tallone. I quattro gruppi si diversificavano per la posizione durante la puntura: sul fasciatoio con il biberon con il latte materno o con acqua zuccherata, oppure tra le braccia della mamma o durante l’allattamento al seno oppure con un biberon con acqua zuccherata.

È stato analizzato il dolore provato dai bambini, sia con le espressioni facciali del dolore che usando la Spettroscopia nel vicino infrarosso (NIRS) per misurare i cambiamenti del livello di ossigeno nel loro cervello, un analisi non invasiva e indolore. Dai dati raccolti dallo studio è emerso che il conforto maggiore è stato raggiunto nel gruppo di bimbi allattati al seno tra le braccia della mamma.

Arrivano conferme anche dalla dottoressa Denise Harrison, ricercatrice al Children’s Hospital of Eastern in Ontario, che in merito a questo studio ha dichiarato:

“Il fatto che lo zucchero combinato con il tenere in braccio il neonato sia più efficace della semplice somministrazione di zucchero dimostra ancora una volta il potere dell’approccio multisensoriale. Tenere in braccio il bambino significa parlargli trasmettere calore, coccolarlo e tutto ciò può ridurre il loro dolore”.

Denise Harrison

Quindi, nel dubbio, un abbraccio è sempre la scelta migliore e questo vale sia per i bambini che per gli adulti.

via | corriere
Foto | iStock

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail