Bambini, tutti pazzi per i video su internet

I bambini usano la Rete normalmente e sono particolarmente interessati a vedere video e ascoltare audio online.

internet bambini

Internet è sempre più interessante. E sta diventando un vero e proprio protagonista del nostro tempo e di quello dei nostri bambini. Già, perché? A questa domanda ha cercato di rispondere Kaspersky Lab, un’azienda di sicurezza informatica a livello globale, analizzando i dati rilevati dalle soluzioni e dai moduli con funzionalità di protezione dei minori dei propri prodotti.

Sono stati analizzati i dati raccolti tra novembre 2017 e maggio 2018 in 10 lingue diverse. Dall’analisi dei dati emerge che i bambini in internet sono affascinati soprattutto da video e audio (la categoria comprende video, servizi di streaming, video blogger, serie e film), seguono i siti di traduzione (14%) e di comunicazione (10%).

Eravate convinti che al primo posto ci fossero i giorni? Lo erano anche i ricercatori, invece i giochi online sono al quarto posto con il 9% di richieste. Ci sono molte differenze culturali nelle richieste: i bambini spagnoli, per esempio, preferiscono i siti di traduzione, quelli russi di comunicazione, gli inglesi optano per video e musica. Morten Lehn, General Manager Italy di Kaspersky Lab, ha commentato:

“I bambini dei diversi Paesi mostrano di avere interessi e comportamenti online differenti, ciò che li accomuna è la necessità di essere protetti online da contenuti potenzialmente dannosi. I bambini in internet che cercano contenuti animati potrebbero accidentalmente aprire un video con contenuti pornografici. Oppure potrebbero iniziare a cercare video innocenti e finire involontariamente su siti web con contenuti violenti, che potrebbero avere un impatto anche a lungo termine sulle loro menti, maggiormente impressionabili e vulnerabili”.

Via | Bimbisaniebelli

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail