Denti dei bambini, le cellule staminali possono riparare quelli danneggiati

Le cellule staminali dei denti da latte si possono utilizzare per rigenerare i denti permanenti danneggiati dei bambini.

Dentini cariati, dentini danneggiati da qualche trauma. Insomma, la bocca dei bambini è spesso messa a dura prova quando sono spuntati i denti permanenti, quelli che andrebbero curati e preservati per il resto della vita. Uno studio internazionale ha dimostrato le cellule staminali aiutano i denti permanenti danneggiati a riacquistare sensibilità e riparano varie componenti della polpa dentale Cristiano Tomasi, Associato presso il dipartimento di Parodontologia dell’Università di Göteborg (Svezia) e membro della Società Italiana di Parodontologia e Implantologia (SIDP), ha dichiarato:

“Se nei bambini una caduta porta a una frattura, può succedere che il nervo del dente resti in parte esposto. In questo caso, la polpa esposta può portare a infezioni che possono richiedere la devitalizzazione del dente. Per evitarlo si cerca di riparare il dente mantenendo la polpa vitale con un ‘incappucciamento della polpa’, se possibile, o riempiendo la cavità con un materiale artificiale che induca la formazione della dentina (il materiale duro sotto lo smalto) con un processo detto ‘apecificazione’”.

Questo è l’iter tradizionale, che però non sempre portano a una guarigione completa del dente e della radice. Ecco che quindi dal nuovo studio si è compreso che le staminali dei denti da latte possono aiutare a rigenerare il tessuto dentale danneggiato dei bambini. Questo è il futuro, un futuro non così lontano, grazie al lavoro dei ricercatori dell’Università della Pennsylvania e della Quarta Università di Medicina Militare di Xi’an (in Cina) e pubblicato su Science Translational Medicine.

Via | Science Translational Medicine

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail