Vitamine B, benefici e dove si trovano

In quali alimenti si trovano le vitamine del gruppo B? Scopriamo insieme tutti i benefici per l'alimentazione dei bambini.

Vitamine B, benefici e dove si trovano

L’alimentazione dei bambini è molto importante e bisogna seguire scrupolosamente le indicazioni del pediatra, è vero che tutto va adattato ai gusti e alle esigenze dei bimbi ma ci sono alimenti che non possono assolutamente mancare nella loro dieta. Il cibo che mangiamo apporta i nutrienti necessari al nostro corpo e nei bambini, che sono più delicati e in fase di crescita, è ancora più importante fare in modo che non ci siano carenze, perchè sono strettamente collegate al benessere psicofisico e ai malanni stagionali. Le vitamine B sono molto importanti per la crescita dei bambini e non dovrebbero mai mancare nella loro dieta, infatti molti dei problemi fisici frequenti sono causati proprio dalle carenze di questo gruppo di vitamine.

Vitamine B: i benefici


Le vitamine del gruppo B sono essenziali per assicurare un corretto funzionamento del nostro corpo, nel caso dei bambini lo sono ancora di più perché sono in fase di crescita, hanno bisogno di energia e sono più cagionevoli, infatti le eventuali carenze si manifestano in modo più serio nei più piccoli. Le vitamine B servono a regolare le funzioni del nostro corpo, e quindi assicurano il corretto funzionamento del sistema immunitario, del sistema respiratorio e, in particolare, sono utili per controllare l’asma. Sono essenziali per il sistema intestinale e anche per chi pratica attività sportiva e quindi ha bisogno di energia. Le carenze di vitamina B sono utilissime anche per combattere o controllare obesità e sovrappeso perché vanno a stimolare il metabolismo.

Vitamine B: dove si trovano?


  • Vitamina B1 (tiamina): si trova nei cereali integrali (pane, pasta, riso, farina), nel fegato e nella carne di maiale, nel lievito (che si può assumere anche in compresse), nei legumi e nella frutta secca.
  • Vitamina B2 (riboflavina): è presente nel latte e nei suoi derivati, nelle uova, nel fegato e nel lievito. È contenuta anche nei vegetali a foglia verde, per questo si consiglia sempre di mixare vari tipi di verdure.
  • Vitamina B3 (niacina): si trova in fegato, cereali integrali, legumi e frutta secca come la B1 e la B2, ma anche nel pesce e nella carne bianca, soprattutto nel pollo.
  • Vitamina B5 (acido pantotenico): si trova comunemente nel fegato, nelle uova, nel latte, nel pollame, nei cereali integrali, nei legumi e nel lievito, ma è contenuta anche nei funghi e nelle patate.
  • Vitamina B6 (piridossina): si assume mangiando carne, pesce, cereali integrali e legumi.
  • Vitamina B8 (biotina): è presente nei cereali, nel tuorlo d’uovo, nei legumi, nella frutta secca e nel lievito di birra, nelle frattaglie e nella carne e, per fortuna, anche nel cacao.
  • Vitamina B9 (acido folico): si può assumere mangiando le verdure a foglia verde, il lievito e il fegato, in minor quantità si trova anche nei cereali integrali, nella frutta e nei i legumi. Questa vitamina va assunta anche in gravidanza perchè promuove il corretto sviluppo del tubo neurale.
  • Vitamina B12 (cobalamina): si trova solo negli alimenti di origine animale, come le frattaglie, i molluschi, la carne rossa e bianca, il latte e i suoi derivati.

In caso di carenze più severe si possono integrare le vitamine B presenti negli alimenti con gli integratori alimentari in compresse ma sempre sotto stretto controllo del pediatra.

  • shares
  • +1
  • Mail