San Martino di Carducci, spiegazione per bambini

San Martino di Carducci, spiegazione per bambini con il testo della splendida poesia.

San Martino di Carducci, spiegazione per bambini

San Martino di Carducci, spiegazione per bambini: come spiegare ai più piccoli la splendida poesia del poeta italiano, resa immortale anche da una canzone di Fiorello che tutti conosciamo e cantiamo ogni volta che ci troviamo di fronte al suo testo?

I bambini della scuola primaria, ma anche quelli delle scuole medie, potrebbero essere interessati a impararla. E magari vorrebbero capirla fino in fondo, nonostante parole non proprio facili da comprendere. Dopo avervi raccontato la storia di San Martino, ecco la poesia San Martino di Giosuè Carducci!

Testo di San Martino di Giosuè Carducci




La nebbia a gl'irti colli
piovigginando sale,
e sotto il maestrale
urla e biancheggia il mar
;

ma per le vie del borgo
dal ribollir de' tini
va l'aspro odor de i vini
l'anime a rallegrar.

Gira su' ceppi accesi
lo spiedo scoppiettando:
sta il cacciator fischiando
sull'uscio a rimirar


tra le rossastre nubi
stormi d'uccelli neri,
com'esuli pensieri,
nel vespero migrar.



San Martino di Carducci, spiegazione


Come spiegare San Martino di Carducci ai bambini

? Semplicemente raccontando loro con altre parole quelle rese celebri e immortali dal testo di Giosuè Carducci. La poesia San Martino di Carducci ci racconta di una tipica giornata di autunno, nella terra maremmana del poeta.

Una giornata di nebbia, con un vento forte che smuove anche il mare. Ma nonostante il tempo non sia dei migliori, in città è tutto un esplodere di calore, dal vino nuovo al pollo allo spiedo che cuoce, passando per i cacciatori che, guardando al cielo, vendono stormi di uccelli pronti a migrare e andare lontano, come vanno lontani anche i loro pensieri in questa fredda e tipica giornata d'autunno.

Foto iStock

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail