Pelle screpolata nei neonati, come si cura?

Il neonato ha la pelle screpolata e molto secca. Ecco qualche consiglio per la cura della sua cute.

La pelle dei neonati è molto delicata e può succedere che già nelle prime settimane si mostri screpolata o secca. Come mai? I piccoli devono imparare a fare tutto, così come i loro organi devono svilupparsi ancora completamente. In questo caso la responsabilità è dell’incompleta maturazione delle ghiandole sebacee, che hanno la funzione di idratare la pelle.

Come comportarsi? Prima di tutto non utilizzare prodotti per l’igiene aggressivi. Meglio puntare su detergenti adatti ai neonati, senza profumazioni e possibilmente a base di ingredienti naturale. Poi bisogna fare molta attenzione all’acqua che deve essere tiepida: l’acqua calda oltre a scottare il neonato, tende ad aumentare la disidratazione cutanea.

Potreste applicare poi dei creme leggere, a base di olio d’oliva, ovvero di vitamina E, che garantiscono la formazione di un film idrolipidico protettivo. Attenzione anche ai vestitini che devono essere di fibre naturali, possibilmente di cotone, soprattutto se a contatto con la pelle. Un altro consiglia anche di ritagliarsi un piccolo spazio nella giornata per il massaggio neonatale che di norma si fa con l’olio di mandorle dolce, che è un ottimo idratante.

Fate comunque vedere il vostro bambino al pediatra, perché in caso di squame giallastre, potrebbe essere dermatite seborroica o crosta lattea, problemi molto comuni che necessitano l’uso di prodotti ad hoc.

  • shares
  • +1
  • Mail