La leggenda della befana da raccontare ai bambini

Qual è la storia della Befana? Da dove viene questa nota vecchina che porta dolcetti il 6 gennaio?

La Befana è per tutti quella brutta vecchina che viene nelle nostre case la notte tra il 5 e il 6 gennaio e riempie le calze con dolci e cartone. Ovviamente, la scelta dipende un po’ da come si sono comportati i bambini: caramelle e cioccolato per chi ha fatto il bravo e carbone (di solito è carbone dolce, a base di zucchero) per chi ha fatto il monello.

Tra le immagini della tradizione ha un naso bitorzoluto, porta il cappello, è vestita male e vola su una scopa con un sacco di juta pieno di cose buone. Secondo la tradizione popolare questa figura è legata a quella dei Re Magi, non a caso entrambi ricorrono l’epifania. I Re Magi dopo un lungo viaggio fino a Betlemme per portare doni al bambino Gesù, si fermarono a chiedere indicazioni (già non hanno seguito sempre la Stella Cometa). È stata proprio la Befana a indicargli la strada e a regalare dei dolci per il viaggio.

I Re Magi commossi chiesero alla Befana di unirsi a loro per raggiungere il bambinello. E che cosa rispose? Preferì rinunciare. È donna schiva, non ama molto la compagnia. Quella volta però si pentì di aver detto di no e preparò un bellissimo cesto di caramelle e andò a cercare i Re Magi, ormai troppo lontani. E così distribuì le caramelle tra i bambini.

  • shares
  • +1
  • Mail