Avvento, il significato da spiegare ai bambini

Come si può spiegare il significato religioso dell’Avvento ai bambini senza usare termini difficili?

Vi hanno già chiesto che cos’è l’Avvento? La risposta più facile e anche quella più banale è dirgli che è il periodo che precede il Natale, inizia il primo dicembre e si conclude la notte in cui nasce il Bambino Gesù. È dunque un periodo della liturgia che precede appunto il Natale ma che segna anche l’inizio di un nuovo anno liturgico (prima domenica di avvento).

Non si può quindi spiegare ai bambini il significato dell’Avvento senza comprenderne anche il significato religioso: non è solo un calendario di cioccolatini o di giochi da aprire nell’attesa che arrivi Babbo Natale, ovviamente se siete credenti.

La parola Avvento deriva da adventus (latino) e significa venuta. E proprio qui si racchiude tutto il mistero della religione cristiana. Nel rito romano della Chiesa cattolica dura quattro settimane, in quello ambrosiano sei. Preparare la festa di Nascita di Gesù, dunque il Natale, è un modo per rivivere i principi del cristianesimo, per rinnovare la fede e per riscoprire quel percorso di salvezza che dovrebbe portarci a Dio. È dunque molto importante, in queste 4 settimane, che i bambini capiscano che fare i buoni non è solo un modo per ottenere i regali di Natale, ma dovrebbe essere una predisposizione al mondo.

  • shares
  • +1
  • Mail