Chiara Ferragni accusata di far crescere suo figlio dalla tata

Chiara Ferragni è stata accusata da un haters di far crescere suo figlio dalla tata e di mancare ai doveri di madre...

Chiara Ferragni e famiglia

Chiara Ferragni è un personaggio pubblico e come tale si espone moltissimo al giudizio delle persone, soprattutto perché vive la sua vita liberamente senza preoccuparsi di compiacere gli altri a tutti così. Quando però Chiara Ferragni viene colpita nel suo ruolo di madre, sente di più il peso delle critiche gratuite, e in molti casi risponde a tono e non lascia correre. L’ultima vicenda riguarda il battibecco della bionda influencer con una ragazza che l’ha accusata di far crescere suo figlio Leo dalla tata.

Tutte le mamme che lavorano si fanno aiutare a crescere i propri figli, c’è chi può contare sulle nonne, chi li manda all’asilo nido e chi paga una babysitter, ma in linea di massima un po’ di aiuto fa sempre comodo a tutte. Chiara Ferragni ha una babysitter che la aiuta a occuparsi del piccolo Leone, ma questa cosa proprio non va giù ai suoi haters che molte volte le hanno fatto critiche proprio sul suo essere madre, tirando fuori la questione tata, l’esposizione mediatica, allattamento, vestitini firmati, pubblicità ecc.

L’ultimo commento davvero pesante è stato lasciato sotto un video di Leone qualche giorno fa:

“Dai Chiara, chiama le cose con il loro nome: non è la tata, è praticamente sua mamma visto che la sta crescendo lei e fa quello che dovresti fare tu. Sei ‘madre’ con il c*** degli altri. È più sua madre lei di te”.

La Ferragni ha risposto a tono e ha scritto:

“Questi commenti che scopo hanno? Cercare di farmi sentire meno madre perché lavoro e sono aiutata a crescere mio figlio da mio marito, le nonne e la tata? Mi spiace ma su di me non funziona”.

Chiara Ferragni

Magari nel profondo del suo cuore un pizzico di amarezza lo sente lo stesso, anche se risponde in modo deciso e sicuro. Essere madri è difficile, spesso ci si sente inadeguate, e se si hanno le possibilità economiche di farsi aiutare senza rinunciare al proprio lavoro, non credo che ci sia nulla di male. Come Chiara, sono moltissime le mamme che, per scelta o per necessità, la mattina vanno a lavorare, lasciano i figli all’asilo o a casa con la tata, e poi tornano quando fa già buio… è criticabile, forse si, ma lo sarebbe allo stesso modo il non lavorare per dedicarsi solo alla famiglia.

Annullarsi per i figli e la famiglia non fa bene a nessuno, come non va bene nemmeno mettere al mondo i figli e non adattare la propria vita alla loro presenza e alle loro necessità. Nella vita ci vuole equilibrio e questo vale per tutti… in fondo alimentare le insicurezze di una neo mamma - famosa o no - che senso ha?

Foto | Instagram Chiara Ferragni

  • shares
  • +1
  • Mail