Adolescenti, rinuncerebbero al cibo per un telefono

Il potere del telefono portatile è incredibile sulle nuove generazioni. Gli adolescenti moderni, secondo un’indagine dell’università di Buffalo, negli Stati Uniti, potrebbero preferire il digiuno pur di avere o di non dover rinunciare al proprio smartphone. Per citare una nota e vecchia pubblicità: toglietemi tutto, ma non il telefono...

«In questo studio forniamo evidenza per le prima volta di questa potenzialità degli smartphone ma abbiamo anche scoperto che quando privi sia di cibo che di smartphone gli studenti erano più motivati a lavorare e rinunciare a più denaro virtuale loro fornito per avere accesso al telefono che al cibo».

Ha dichiarato Sara O’Donnell, principale autrice e dottoranda in psicologia clinica alla Jacobs School of Medicine and Biomedical Sciences dell’ateneo dello Stato di New York. L’interesse principale degli autori era proprio verificare se gli smartphone potessero funzionare da stimoli di rinforzo allo stesso modo del cibo, delle droghe o dell’alcol. In effetti, così pare e per quanto come genitori possa spaventare una cosa del genitori, gli esperti sostengono che potrebbe invece avere scopi terapeutici, soprattutto per correggere alcuni comportamenti.

«Siamo rimasti sorpresi dai risultati – ha spiegato l’autrice – sapevamo che gli studenti sarebbero stati motivati dal recuperare l’accesso ai loro telefoni ma nonostante la modesta deprivazione alimentare il rinforzo degli smartphone è risultato di gran lunga maggiore in entrambi i test».

Via | VanityFair

  • shares
  • +1
  • Mail