Collanine per la dentizione: Fda mette in guardia i genitori sui pericoli

La Food and Drug Administration (FDA) consiglia a genitori, assistenti e operatori sanitari di tenersi alla larga da collane, braccialetti e tutti gli altri gioielli, che si danno a neonati nel periodo della dentizione. Si utilizzano per alleviare il dolore, o meglio il fastidio, del bambino ma secondo gli esperti rappresentano una minaccia.

L’appello è arrivato dopo la morte di un bimbo di 18 mesi, purtroppo strangolato dalla classica collanina d’ambra mentre risposava. Le specifiche dell'incidente sono al momento poco chiare ma la FDA ha detto che lo strangolamento può accadere "se una collana è avvolta troppo strettamente intorno al collo del bambino o se la collana si attacca a un oggetto come i paracolpi o un pupazzetto all’interno di una culla.

Un altro bambino, che fortunatamente era sotto la supervisione dei genitori, ha rischiato di soffocare per le parti in legno di un braccialetto. Oltre a strangolamento e soffocamento, i rischi sono lesioni alla bocca o infezioni, perché questi gioielli possono irritare o ferire le gengive.

I gioielli per la dentizione sono spesso disponibili in varie forme (collane, bracciali o cavigliere) e materiali (ambra, legno, marmo o silicone) e possono essere indossati da un adulto o da un bambino. A volte, i bimbi con bisogni speciali compreso l'autismo o l'ADHD, usano questi accessori per la stimolazione sensoriale o per reindirizzare i vestiti o le parti del corpo. Il problema sta nella soglia di attenzione del genitore: poiché sono comuni e appositi per bambini spesso vengono utilizzati in totale tranquillità.

Al fine di evitare che tali incidenti accadano, la FDA sta incoraggiando i genitori a monitorare attentamente i gioielli.

  • shares
  • +1
  • Mail