In forma dopo le feste di Natale: i consigli dei pediatri italiani

I pediatri italiani danno consigli alle famiglie per ritornare in forma con i bambini dopo le feste di fine anno.

Come tornare in forma

Come tornare in forma dopo le feste di Natale? Se lo stanno chiedendo molte persone che hanno abusato un po' di pandori e panettoni. E se lo chiedono anche molti genitori per loro e per i loro bambini, che complice anche la Befana, che ha spazzato via tutte le altre feste, avranno fatto un carico di dolci davvero eccezionale. Il rischio è di ritornare alla routine di tutti i giorni con qualche chilo di troppo.

L'alimentazione sregolata delle feste di fine anno non aiuta nessuno. Per questo motivo la Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale dà consigli utili per poter affrontare il rientro. Sì a quattro pasti principali. No ai digiuni. Sì all'attività fisica e a pasti curati meglio, dicendo ovviamente addio alle trasgressioni alimentari.

Come tornare in forma

Il Dottor Giuseppe di Mauro, presidente SIPPS, consiglia di seguire un'alimentazione semplice, con piatti poco conditi e poco elaborati. Non solo pasta in bianco, che comunque i bambini adorano, ma anche pasta al pomodoro, una bistecca, pesce ai ferri, pasta e fagioli, il classico minestrone.

Fondamentale è anche un giusto equilibrio tra alimenti animali e vegetali: sulla tavola devono sempre trovare posto frutta e verdura e se proprio non fossero graditi al bambino, se pure con una perdita delle fibre queste fonti di nutrienti importantissimi possono essere proposte sotto forma di succhi e centrifugati, preparati in casa e consumati al momento.

I pasti devono essere leggeri e frequenti, non radi e abbondanti. Pochi grassi, perché rallentano la digestione. E tanta attività fisica, che aiuta l'apparato digerente. E nel caso di virus intestinali, indigestione o altri sintomi a carico di questo apparato meglio optare per

preparati probiotici, utili a ripristinare un assetto equilibrato della microflora intestinale. Infine, se si è stravolto il ritmo sonno-veglia sarà opportuno un recupero graduale degli orari tradizionali.

Foto iStock

  • shares
  • +1
  • Mail