Bambini, raddoppiato il tempo davanti alla tv in 20 anni

Che ai bambini piaccia la televisione non è di certo una novità. Il problema, come sempre, resta la fruizione di questo strumento di intrattenimento, che non è più l’unico in casa, ma si affianca a tablet, consolle, smartphone, ecc. Nonostante il boom di dispositivi digitali degli ultimi anni la vecchia tv continua ad avere un certo fascino.

Secondo uno studio condotto dalla Florida International University e pubblicato da Jama Pediatrics il tempo passato a guardare programmi è raddoppiato tra il 1997 e il 2014 nei bambini sotto i due anni. Sono stati coinvolti nell’indagine circa 1800 bambini, i cui genitori hanno compilato un diario sul tempo passato davanti alla tv.

Che cosa è emerso? Nel 1997 i bambini fino a due anni passavano in media 1,3 ore davanti allo schermo, mentre tra 3 e 5 la cifra saliva a 2,5. Quasi vent'anni dopo per la fascia più piccola il tempo medio è risultato di 3 ore al giorno, mentre per quella più grande non si è notato un aumento significativo. Davvero numeri impressionanti. Weiwei Chen, uno degli autori, ha commentato:

"C'è una preoccupazione crescente sul tempo che i bambini, soprattutto molto piccoli, passano davanti allo schermo. I nostri risultati sono stati sorprendenti, visto che la sensazione comune è che i dispositivi mobili siano onnipresenti, ma la televisione è ancora il modo più comune per consumare media"

  • shares
  • +1
  • Mail