Gravidanza, esami e visite senza ticket

Le donne in gravidanza potranno usufruire di un’esenzione dal ticket quasi totale per gli esami e le visite.

sintomi della gravidanza

Affrontare una gravidanza è una bella spesa, tra visite ginecologiche, esami diagnostici e del sangue. Ci sono però delle buone notizie per le donne che saranno mamme domani, perché non ci sarà più il ticket per le visite e gli esami eseguiti in strutture pubbliche o convenzionate col Servizio sanitario.

Ovviamente ci si deve presentare alle accettazioni con le impegnative del proprio medico con il codice di esenzione. Per sapere quali sono le prestazioni fornite, si consiglia di consultare i Livelli essenziali di assistenza, aggiornati secondo le raccomandazioni della Linea guida Gravidanza fisiologica.

Tra le buone notizie è che il ticket non ci sarà più anche per i corsi pre parto, o di accompagnamento alla nascita. Si potrà inoltre fare una visita specialistica di genetica medica nel periodo pre-concezionale, un colloquio con lo psicologo in caso di disagio emotivo in gravidanza o in puerperio.

Sarà gratuito, senza limite di età, il test combinato che prevede un prelievo di sangue materno e un’ecografia per valutare la translucenza nucale, mentre non è più gratuita l’ecografia del terzo trimestre (che tra l’altro se non si è appoggiati a un ginecologo privato dovrebbe essere l’ultima). È offerta in esenzione solo se la donna o il bambino hanno problemi di salute.

Via | Io Donna

  • shares
  • +1
  • Mail