Virus pericolosi in gravidanza, quali sono?

Quali sono i virus pericolosi in gravidanza e come fare per prevenire le malattie che ne derivano?

Virus pericolosi in gravidanza

Quali sono i virus pericolosi in gravidanza? In linea di massima, meno ci ammaliamo durante i 9 mesi di gestazione e meglio è, per noi e per il bambino che portiamo in grembo. Anche perché non tutti i farmaci sono compatibili con la gravidanza e bisogna fare molta attenzione quando si segue un trattamento farmacologico.

Ci sono però malattie che possono rappresentare un serio rischio soprattutto per il feto, oltre che per la mamma. Ecco i virus pericolosi in gravidanza e come proteggersi!

Citomegalovirus in gravidanza

Il Citomegalovirus è un virus comune che si trasmette tramite baci, mucose nasali, mucose oculari, contatti sessuali. I sintomi spesso sono latenti. Il Citomegalovirus in gravidanza è molto pericoloso, perché si corre il rischio di trasmettere il virus al bambino che si porta in grembo (con percentuali di rischio del 30-40%), con conseguenze come malformazioni, ritardo mentale, sordità, cecità, danni al sistema nervoso centrale. Purtroppo non esiste un vaccino, quindi l'unica cosa che possiamo fare è lavarci spesso le mani, prestando attenzioni a non stare troppo vicini ai bambini, che rappresentano la categoria di persone più a rischio.

Varicella in gravidanza

La varicella è una malattia esantematica molto contagiosa. Di solito colpisce i bambini, ma può colpire anche gli adulti se non sono immuni (se non l'hanno già fatta e se non hanno fatto il vaccino per la varicella). La varicella in gravidanza è pericolosa nel primo trimestre: può provocare aborto spontaneo o varicella congenita. Se contratta a fine gravidanza può essere trasmessa al bambino. Le conseguenze possono essere molto pericolose.

Rosolia in gravidanza

La rosolia è una malattia esantematica tipica dell'infanzia. La rosolia in gravidanza è molto pericolosa. Se viene trasmessa al feto può causare danni molto gravi e anche aborto. Con l'avanzare della gravidanza i rischi per il bambino diminuiscono. Si può prevenire la rosolia in gravidanza vaccinandosi almeno sei mesi prima di iniziare a pensare di avere un bambino.

Morbillo in gravidanza

Anche il morbillo è una malattia tipica dell'età infantile. In gravidanza può essere pericoloso nei primi tre mesi, per l'aumentato rischio di aborto e malformazioni fetali. Si può prevenire con un vaccino, che va fatto sei mesi prima di iniziare a pensare al concepimento.

Parotite in gravidanza

I famosi orecchioni o parotite sono causati dal paramixovirus. Come nel precedente caso, il pericolo è soprattutto nel primo trimestre, a causa del rischio aumentato di aborto.

Foto Pixabay

  • shares
  • Mail