Campane di Pasqua di Gianni Rodari

Campane di Pasqua di Gianni Rodari è una bellissima filastrocca per bambini per parlare, in rima, della festività pasquale.

Campane di Pasqua Gianni Rodari

Se i vostri bambini vi chiedessero quali sono i simboli di Pasqua più famosi, voi cosa rispondereste loro? Sicuramente la croce, ma anche la colomba con il ramoscello di ulivo in bocca che parla di pace. Così come le uova di Pasqua. Ma anche le campane che risuonano a festa per annunciare che Cristo è risorto. E proprio di questo parla la filastrocca per bambini Campane di Pasqua di Gianni Rodari.

La filastrocca di Gianni Rodari è perfetta anche per far entrare i bambini nel clima delle feste di Pasqua e spiegare loro perché, per chi è credente, questa non è sicuramente una domenica come le altre. Racconta perché in quella domenica di primavera, che non è mai la stessa ogni anno, ma che varia a seconda di questioni come l'equinozio di primavera e le fasi della luna, le campane risuonano a festa in tutto il mondo.

Ma la filastrocca ci racconta anche qual è il vero significato di una festa religiosa così importante come la Pasqua. Non solo la resurrezione di Gesù, ma anche il ritrovarsi amici, fratelli, sapendoci perdonare e diventando, si spera non solo per un giorno, come a Natale, veramente più buoni con il prossimo.

Campane di Pasqua

Campane di Pasqua festose
che a gloria quest’oggi cantate,
oh voci vicine e lontane
che Cristo risorto annunciate,

ci dite con voci serene:
“Fratelli, vogliatevi bene!

Tendete la mano al fratello,
aprite le braccia al perdono;
nel giorno del Cristo risorto
ognuno risorga più buono!”

E sopra la terra fiorita,
cantate, oh campane sonore,
ch’è bella, ch’è buona la vita,
se schiude la porta all’amore.

Foto Pixabay

  • shares
  • Mail