Qual è il significato dell'Epifania e come si festeggia con i bambini

Voi lo sapete qual è il vero significato dell'Epifania? Ecco la storia da raccontare ai bambini e come celebrare il 6 gennaio.

Befana

Qual è il vero significato dell'Epifania? Tutti sappiamo che il 6 gennaio, l'ultima delle feste di fine anno, si celebra la figura della Befana, una simpatica vecchietta che porta dolcetti ai bambini buoni e carbone a quelli monelli. Ma in realtà la festa è molto più antica, con un risvolto religioso da non dimenticare.

Epifania significa in greco "manifestazione": secondo la religione cattolica è la manifestazione di Gesù come il figlio di Dio, con l'adorazione dei Magi e l'offerta dei doni. In Spagna sono proprio i Re Magi a portare doni ai bambini e non la Befana. L'arrivo dei Magi, religiosamente parlando, rappresenta la salvezza regalata a Dio a tutti, credenti e non, anche a persone che vivono in luoghi lontani ed esotici.

Con il passare degli anni, alla celebrazione religiosa se ne aggiunge una più popolare, tanto che nasce la figura della Befana, che ha una storia molto particolare: nella dodicesima notte dopo il Natale, dopo il solstizio di inverno, si celebrava la morte e la rinascita della natura, attraverso la figura di Madre Natura. La notte del 6 gennaio, questa figura, stanca per aver donato le sue energie durante l'anno, appariva sotto forma di vecchia strega benevola, volando in cielo con una scopa. Era pronta a essere bruciata per far rinascere dalle sue ceneri una luna nuova, una Madre Natura giovane. Nella sua ultima notte di vita, però, distribuiva doni e dolci a tutti.

Da qui ecco nascere la figura moderna della Befana, che si festeggia con i bambini mettendo una calza appesa al camino e lasciandole da mangiare e da bere per rifocillarsi. Sperando che lei in cambio lasci dolcetti e non carbone!

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail