Logo Blogo

Tutti gli articoli con tag bambini in viaggio

Hotel del giocattolo ad Alicante

pubblicato da fritha

hotel giocattolo

Progettate un viaggio con i bambini? Scegliere il luogo giusto che offra i servizi più adatti ad una famiglia con bambini e l’hotel che li accolga volentieri è sempre un momento delicato perché il viaggio sia perfetto e sia genitori che figli si divertano e non ne soffrano i disagi. Ma se addirittura ci fosse un hotel speciale dedicato proprio ai più piccoli? C’è, si trova ad Alicante, in Spagna, e si chiama Hotel del Juguete, cioè hotel del giocattolo.

È un quattro stelle aperto da pochissimo e arricchito con installazioni giganti a forma di giocattoli ovviamente – per esempio i più classici orsacchiotti che vedete nell’immagine – e con cui si può davvero giocare, senza alcun divieto di toccare. Gli ambienti sono pensati proprio per la fruizione completa degli spazi e degli arredi e sono tutti tematici. Si pensa a breve anche di aprire un museo del giocattolo.

Le camere sono 21 e di queste tre sono suites doppie con attrazioni speciali, perché ciascuna di esse è dedicata ad uno dei Re Magi, che per gli spagnoli sono come Babbo Natale per noi, poiché sono loro a portare i doni ai bambini nel periodo delle feste. Se il vostro viaggio in programma toccherà la Spagna non potrete perderlo.

Via | Chiquitinos

....
condividi 0 Commenti

I bimbi italiani i più maleducati d'Europa

pubblicato da debora

Bimba che mangia gli spaghetti

I più maleducati in Europa, secondo quanto risulta da un’indagine,e riportata sul nostro blog di viaggio, condotta tra 500 albergatori europei, sono i bambini italiani, con una percentuale impressionante; il 66% degli intervistati. 66%, due su tre, una sentenza senza appello per i nostri bimbi.

L’accusa descrive i nostri bambini come irrispettosi e incivili, spesso molesti per gli altri ospiti dell’albergo, troppo vivaci, produttori di urla, parolacce, schiamazzi e capricci nelle stanze e negli spazi comuni, addirittura dei teppisti in erba, con un primato per i danni procurati alle cose. Insomma bambini da evitare.

Mi dispiace ma concordo, spostando però il tiro sui genitori, incapaci nell’educare i propri bambini. Troppe volte ho avuto l’occasione di osservare i bimbi stranieri (soprattutto tedeschi),e la differenza è evidente; i bambini sono vivaci allo stesso modo, la differenza (almeno quella che ho constatato io) sta nella risposta che danno ai richiami dei genitori. Con le dovute cautele quando si generalizza, mentre per un bimbo straniero basta un unico richiamo all’ordine, per uno italiano occorrono tutta una serie di minacce e contrattazioni, perchè questo si adegui al richiamo del genitore, quando poi c’è un richiamo.

Sono solo dei bambini, è questa la risposta più in voga tra questi genitori, che arrivano a giustificare i comportamenti inurbani delle piccole pesti, quando vengono chiamati in causa, vuoi da altri avventori, vuoi dal personale degli hotel. Sono solo dei bambini certo, ma capiscono benissimo, se solo qualcuno si fosse preso la briga di spiegargli cosa si può fare, e cosa non si deve fare, quando ci si trova in compagnia di altre persone.

Foto Zitona.

....
condividi 0 Commenti

Mini valigia per bambini

pubblicato da francesca camerino

Mini valigie per bambini Ai bambini piace mettere via le proprie cose lontano da occhi indiscreti, nascondere i propri oggetti e giocattoli, e partire per la gita domenicale con le proprie cose al seguito.

Ho scovato delle piccole valigie a misura di bambino, colorate, che possono essere usate anche per mettere via il materiale per colorare o dipingere, o raccogliere la collezione di mini peluche che riempiono i cestoni dei giochi in cameretta.

Perfette per i viaggi, per organizzare le macchinette e i modellini, per inserirci come fosse un bauletto gli abiti con cui i bimbi si vestono e si travestono di continuo, e per un sacco di altri usi. I piccoli si divertiranno a mettere ordine nelle proprie cose.

Le valigette hanno un design retrò e all’interno sono foderate in cartone laccato e dotate di cuciture a contrasto in cotone e metallo, e un simpatico manico in plastica di colore diverso. Le misure sono tre (piccola 20×15x8 cm circa, media 25 x18×8 cm, grande 30×20x9 cm) e potete comprarle singolarmente o nel set da tre. Io amo il colore fucsia e ho già pensato che sarà il regalo per la mia nipotina. Costano a partire da 9$ su RompStore

....
condividi 0 Commenti

Cuscini per bambini per viaggiare in auto

pubblicato da fritha

cuscino viaggioUn cuscino torna sempre molto comodo in auto quando ci sono bambini che si addormentano spesso e volentieri mentre rientrate a casa da una giornata fuori. Tornano ancora più utili se quest’estate c’è in previsione un viaggio in auto con lunghi spostamenti. I bambini così potranno riposare, dormendo comodamente sul loro cuscino, che si può personalizzare.

Certo portarne uno qualunque da casa è altrettanto comodo, ma personalizzarlo proprio per loro, in modo da rendere tutto più simile a un gioco e coloratissimo è di sicuro più divertente. Lo fa Amazing Mae, che propone federe usando stoffe colorate e stampate e aggiungendo poi due comodi manici per trasportare il cuscino con sé e riporlo comodamente nel bagagliaio pronto a riprenderlo appena necessario.

Volendo si può anche aggiungere una tasca esterna e decorare con della passamaneria, per esempio creando la lettera dell’iniziale del nome del bambino, tutto in colori allegri e sgargianti. Se vi piace l’idea Traci mette a disposizione l’intero tutorial da scaricare da Scribd.

Via | OhDeeDoh

....
condividi 0 Commenti

Malaysia Airlines bandisce i bambini dalla prima classe

pubblicato da fritha

airplaneQuando si viaggia con i bambini è già difficile riuscire a organizzarsi al meglio per non dimenticare nulla di quanto possa servirvi anche nelle emergenze. Poi è altrettanto difficile riuscire a non farli annoiare, diventando capricciosi e spesso lamentosi. Il problema è che fintanto che siamo noi a doverli gestire è un conto, ma quando danno fastidio agli altri spesso l’imbarazzo è notevole, anche se non ce lo fanno notare. È una situazione che qualche volta capita in aereo: non ci si può mica allontanare andandosene da un’altra parte per non disturbare gli altri passeggeri.

La soluzione non esiste, si procede per tentativi cercando di distrarre e tenere occupati i bambini più annoiati o turbolenti. Ma ci sono compagnie aeree che risolvono il problema alla radice, almeno parzialmente. In prima classe sugli aerei della Malaysia Airlines, per esempio, non sono più ammessi i bambini, che possono disturbare il riposo e la tranquillità del volo di chi sborsa cifre considerevoli per avere tutti i comfort, incluso il silenzio. Che ne pensate? La prima classe è comunque inadatta ai bambini o è questa una scelta troppo radicale?

Via | LilSugar

Foto | Flickr

....
condividi 1 Commenti

Viaggiare in aereo con un neonato

pubblicato da fritha

airplanePer viaggiare bene con i bambini basta organizzarsi e un viaggio in aereo può essere molto comodo e niente affatto avventuroso se vi premunite con tutto quel che serve da tenere sotto mano in caso di necessità, sia il viaggio lungo o corto ma comunque inevitabilmente lontano dalle comodità di casa.

EntrePadres ha stilato una lista di trucchi da tener presente per garantire al piccolo il massimo comfort e di oggetti da tenere in borsa per tutte le evenienze pratiche.

La prima cosa da ricordare è che bisogna fare in modo che gli orari cui il piccolo è abituato vengano rispettati: pasti ma anche ora di alzarsi e ora di andare a dormire, con relativo pisolino pomeridiano.

Continua a leggere: Viaggiare in aereo con un neonato

....
condividi 0 Commenti

Cosa non dimenticare durante le vacanze in albergo con i figli

pubblicato da Anna

amiglia sulla neve

Le vacanze di Natale sono vicine e le famiglie si dividono tra passare le feste in famiglia e andare in villeggiatura magari a sciare, c’è chi fortunato riesce a conciliare entrambe le mete, sta di fatto che muoversi con bambini a seguito se non organizzati può diventare un incubo, per evitare tragedie il sito Babieskids suggerisce alcune regole da applicare quando si intende passare le vacanze con figli in albergo.

Per il viaggio e l’attesa alla reception meglio avere sempre alcuni spunti facili da sgranocchiare, anche durante le vacanze possono risultare utili scacciano pensieri famelici e fanno rimanere intatto il portafoglio, con gli spunti è bene avere sempre dell’acqua a portata di mano. Non dimenticare a casa il peluche o la coperta preferita, pena notti insonni.

Avere sempre con se giochi da fare al chiuso, come carte, videogiochi, colori, in caso di pioggia il piano B deve apparire evidente a tutti, il sito suggerisce anche di portare sempre con se il burro cacao per motivi di aria secca negli alberghi.

Prodotti per l’igiene personale, non usate quelli dell’albergo sui bambini, in media lo shampoo anti lacrima non viene dato in dotazione, avere una piccola farmacia portatile un ottimo consiglio soprattutto per i genitori ansiosi. Viene suggerito di portare anche il pc portatile, ma sinceramente io lo sconsiglierei, è vero può aiutare in caso di emergenza per passare il tempo, ma si chiama vacanza con la famiglia, non vacanza con il pc.

Via | Babieskids
Foto | Skyscanner

....
condividi 0 Commenti

Travel Blankid: coperta e zainetto da viaggio

pubblicato da fritha

travel blankidSi avvicinano le vacanze e probabilmente la piccola famigliola si trasferirà dai nonni per le feste. Per viaggiare con i bambini bisogna organizzarsi bene ma non può mai mancare una copertina per il sonnellino estemporaneo, in auto o in aereo, in treno o in visita dalla zia. Quella che vedete in foto si chiama Travel Blankid, ed è proprio una coperta da viaggio per bambini.

I più piccoli possono portarsela da soli perché è leggera anche se calda e si richiude come uno zainetto, rendendola comodissima oltre che buffa e divertente, a forma di animaletto. Si può acquistare online a 35 dollari e potrebbe essere un’idea regalo per piccoli viaggiatori.

Via | Gizmodiva

....
condividi 0 Commenti

Come scegliere la culla da viaggio

pubblicato da fritha

culle da viaggio

Da piccola ho fatto certe dormite nel letto dei nonni circondata da cuscini perché non cadessi. Con l’arrivo di mio fratello, poi, i miei si sono attrezzati con una culla da viaggio, comoda da chiudere e trasportare anche in vacanza, quando non c’era il lettone dei nonni ad accogliere i nostri pisolini pomeridiani. Rimane tutt’oggi la scelta più comoda. Ma cosa bisogna tenere in conto quando se ne sceglie una?

Ne esistono tante e tali che orientarsi è difficile, ma non impossibile. Ai modelli base si affiancano adesso una varietà di possibilità accessorie come la luce notturna, la musica per la ninna nanna, le giostrine incorporate. La cosa da considerare più importante di tutte è la dimensione: deve durarvi per diversi anni o vi serve solo finché il bambino è molto piccolo, di pochi mesi?

Le dimensioni variano, sono più o meno richiudibili, più o meno alte, comode da trasportare, da montare o confortevoli per il bambino. Ma se non entrano nel cofano dell’auto non avete concluso alcun affare, quindi è fondamentale valutare le dimensioni da chiusa della culla da viaggio che vi interessa.

Continua a leggere: Come scegliere la culla da viaggio

....
condividi 0 Commenti

GoGo Kidz Travelmate per trasformare il porte enfant in trolley

pubblicato da fritha

gogo kidzQuante volte avete sognato di avere un seggiolino per i bambini con le ruote per non dovervi affaticare con la vostra povera schiena a trasportare il bebè che cresce a vista d’occhio e si fa sempre più pesante? GoGo Kidz ci ha pensato ideando l’impugnatura di una valigia e le rotelle per il seggiolino.

In viaggio non sarete più costretti a portarvi dietro il passeggino da imbarcare con pesanti imballaggi e inevitabili disagi (e sovrapprezzo, spesso). Questo ve lo portate dietro in aeroporto, al check-in, in stazione, a bordo, in auto.

L’unico svantaggio è che il bambino è davvero molto basso e dunque questa soluzione va bene solo per piccoli spostamenti, quando avete le mani occupate da molte altre faccende e dovete sbrigarvi mentre siete in partenza. Si può acquistare online a 90 dollari.

....
condividi 0 Commenti