Logo Blogo

Tutti gli articoli con tag verdure bambini

Ricette per bambini: sandwich con le verdure

pubblicato da Miriam Leto

sandwich verdure originali

Anche fare un sandwich o meglio un bel panino può essere un’arte, soprattutto quando nel realizzarlo pensiamo ai nostri bambini e alle smorfie che faranno nel vedere nel piatto la tanto odiata “verdura”. Così le mamme più inventive hanno creato questi panini con le verdure decisamente originali e appetitosi. Bambini, come dire di no al simpatico coccodrillo anche se è con le zucchine? O alla farfalla con le carote? O all’orsetto con i pomodori?

Certo mamme per creare questi panini con le verdure bisogna essere un bel po’ abili e avere il coltello perfetto per modellare il pane, ma non dubito neanche un secondo che le più brave di voi ci riescano senza esitazione. Il problema è che nel vedere i sandwich così carini, dispiace quasi mangiarli, anche se son sicura , le nostre piccole pesti non si faranno problemi nell’addentare la ruota del trenino o il cappello del pirata, o ancora la coda della sirenetta.

Ricette per bambini: sandwich con le verdure Ricette per bambini: sandwich con le verdure Ricette per bambini: sandwich con le verdure Ricette per bambini: sandwich con le verdure

Continua a leggere: Ricette per bambini: sandwich con le verdure

....
condividi 0 Commenti

Frutta per bambini, basta cambiare piatto

pubblicato da fritha

fruit bowlI bambini fanno spesso i capricci quando è il momento di mangiare frutta e verdure e i genitori devono inventarsene di tutti i colori per convincerli che fanno bene e bisogna assolutamente finire quel che si mette loro nel piatto. Qualche volta ci si riesce con qualche ricetta un po’ più originale, altre volte rinunciando a presentare loro il tipo di frutta che non vogliono e risolvendosi a dargliene un altro, quello – magari l’unico – che mangiano più volentieri. C’è una novità.

Un recente studio americano ha svelato, analizzando le mense scolastiche, che i bambini non considerano la frutta disposta in un certo modo mentre la prendono se viene presentata loro in un’altra forma. Quando la frutta era ben visibile e presentata bene, messa lì dove potevano vederla, la prendevano più volentieri.

Potrebbe bastare dunque cambiare la semplice presentazione della frutta ai nostri bambini, senza doverla necessariamente camuffare in preparazioni complicate e senza doversi imporre con la forza perché la mangino. A volte persino il colore di un piatto può fare la differenza. Varrà la pena di provare, no?

Via | DailySpark

Foto | Flickr

....
condividi 0 Commenti

Giusto o sbagliato camuffare le verdure ai bambini?

pubblicato da fritha

vegetablesI più piccoli fanno spesso i capricci di fronte alle verdure, storcendo il naso e rifiutandosi di mangiarle. Qualche volta basta presentarle come un gioco divertente, altre volte si può coinvolgerli nella loro preparazione. Più spesso ci riduciamo a camuffarle al meglio in altre preparazioni perché di capricci e acrobazie siamo davvero stanchi. Ma è giusto dissimulare la presenza delle verdure anziché educare i più piccoli a mangiarle perché fanno bene?

I bambini, spiegano gli esperti, sperimentano la cosiddetta neofobia, che è una sorta di paura o almeno di diffidenza nei confronti degli alimenti nuovi. Ridurre o eliminare questo processo di rifiuto di solito coincide con il camuffare il cibo sgradito, che si rifiuta in quanto nuovo e sconosciuto e non perché non piaccia.

In questo modo però il bambino non impara a distinguere gli alimenti e a specificarne i sapori. Inoltre a dirla tutta suona tanto come un inganno nei confronti dei bambini. Meglio allora evitare di nascondere la verdura, trovando invece qualche ricetta innovativa che permetta di prepararla in modo insolito, saporito e anche colorato e divertente, che stuzzichi la curiosità senza determinare il rifiuto. L’importante è non mollare, riproponendo l’alimento più volte e in forme diverse prima di gettare la spugna.

Foto | Flickr

....
condividi 0 Commenti

Errori a tavola: non dare ai bambini quel che a noi non piace

pubblicato da fritha

vegetablesQuando si parla di alimentazione infantile si affronta un discorso molto delicato, soprattutto quando è il momento di inserire nella dieta dei più piccoli di alimenti che i bambini si ostinano a rifiutare. Che fatica convincerli a mangiare le verdure, per esempio. Gli esperti consigliano di provare almeno dieci volte ad introdurre un alimento prima di pensare di rinunciare, cercando di vincere le resistenze dei bambini e prestando attenzione ad evitare di far mancare loro i nutrienti necessari e la giusta varietà dell’alimentazione.

Il problema si pone quando a commettere l’errore siamo noi adulti perché tendiamo a non tenere in casa, non acquistare e non cucinare gli alimenti che a noi per primi non piacciono e che non siamo abituati dunque a consumare. È un errore da non fare evitare di dare ai bambini quello che a noi non piace mangiare. La monotonia della dieta di un adulto non dovrebbe mai influire su quella dei bambini e anzi la ricchezza e la varietà essenziale dell’alimentazione di un bambino può diventare l’occasione per migliorare quella di tutta la famiglia. Vi è capitato di non abituare i bambini ad un dato alimento perché in casa non lo avete mai amato?

Via | Vitonica

Foto | Flickr

....
condividi 0 Commenti

Ricette per bambini: purè di patate a forma di pera

pubblicato da fritha

pure bambini

Guardate un po’ che originale modo di presentare a tavola il purè ai bambini. È un’idea di SandeeA riportata da Pequerecetas che spiega come procedere per dare al contorno di patate per eccellenza la forma di un frutto goloso dalla forma sinuosa. Così forse sarà più facile far familiarizzare i bambini con frutta e verdure che di solito rifiutano? È anche un contorno ricco di energia, facile da mangiare a tutte le età, sano e divertente insieme. E bastano solo dieci minuti di preparazione.

Dopo aver preparato il purè con le patate bollite e schiacciate (o usando il purè pronto se non avete proprio tempo o l’avete preparato in anticipo), date all’impasto la forma di piccole pere. Passate le forme che avete ottenuto nel pangrattato e sistemate ordinatamente su una placca prima di informare per 15-20 minuti. Il forno va preriscaldato a 200 gradi. Rifinite poi con piccioli di mela o pere e piccole foglioline di menta, basilico o prezzemolo, secondo quel che avete a disposizione.

....
condividi 0 Commenti

Ricette per bambini: zuppa di cetriolo

pubblicato da fritha

cetrioloÈ difficile convincere i bambini a mangiare le verdure? Forse un po’ meno con zuppe e vellutate, che sono anche piacevoli come consistenza, rapide da mandar giù senza dover masticare a lungo e adatte anche all’estate se si sceglie di prepararne qualcuna fredda. L’ideale è usare verdure e ortaggi che abbiano anche proprietà molto rinfrescanti oltre che valori nutrizionali utili al benessere dei più piccoli, specialmente vitamine e minerali. Il cetriolo va senza dubbio considerato tra questi.

La ricetta è facilissima e richiede pochi ingredienti ed una preparazione abbastanza rapida. Lavate e tagliate a pezzi tre grossi cetrioli e sbollentateli per circa dieci minuti. Nel frattempo fate dorare della cipolla in olio d’oliva e dunque aggiungete i cetrioli ed eventualmente mezzo dado vegetale, coprite d’acqua, portate a bollore e infine abbassate la fiamma facendo cuocere per altri dieci minuti. Aggiungete a questo punto una tazza di latte e un po’ di sale, eventualmente del prezzemolo tritato. Si può consumare tiepida oppure fredda.

Via | Babyccino

Foto | Flickr

....
condividi 0 Commenti

Carote pasquali con sorpresa

pubblicato da fritha

carote pasquali

Siete ancora in tempo per preparare una sorpresa speciale per i vostri bambini, da regalare loro insieme all’uovo di Pasqua o per sostituire i tradizionali doni di cioccolata se ne hanno già ricevuti fin troppi. Si tratta di carote, ma carote con sorpresa. Persino i bambini che non apprezzano le verdure troveranno divertenti questi ortaggi, che non si mangiano ma che si aprono proprio come un regalo.

Per realizzarle seguendo il tutorial di Martha Stewart vi serviranno soltanto carta crespa di colore arancio, anche in varie sfumature, e carta verde, per il ciuffo superiore. Inoltre avrete bisogno di piccoli oggetti da inserire nelle carote come regalini, avvolgendo piano piano la carta per crearne la forma. Il procedimento è semplicissimo ma il risultato di grande effetto e molto decorativo.

....
condividi 1 Commenti

I bambini mangiano poca frutta e verdura

pubblicato da fritha

frutta bambiniNon sempre, anzi quasi mai, i bambini sono disposti a mangiare le verdure senza fare troppi capricci, ma le porzioni quotidiane di frutta e verdure dovrebbero essere anche per loro circa cinque, mentre recenti studi commissionati da Philips Avent hanno evidenziato che i bambini tra zero e sei anni mangiamo poca frutta e pochissima verdura.

Solo poco più della metà dei genitori intervistati assicura di inserire nell’alimentazione dei propri bambini nella fascia di età fino ai sei anni circa tre porzioni al giorno di frutta e verdure. Ancora meno – il 16% circa – ammette di provare a fare di più. Tutti gli altri gettano la spugna? Non proprio, ma devono fare i conti con le difficoltà che ogni genitore conosce quando è il momento della pappa e si tenta di convincere i piccoli meno collaborativi.

Gli esperti chiedono un piccolo sforzo in più dunque ai genitori per migliorare la qualità dell’alimentazione e di conseguenza anche la fase di crescita dei bambini, specialmente considerando i sempre maggiori livelli di obesità infantile dovuti all’eccesso di merendine e alla carenza di snack più sani e naturali. Se poi la frutta è più facile da dare loro, perché più golosa e più facile da approntare sotto forma di un pasto gradito ai bambini, tutt’altra è la storia nel caso delle verdure.

Via | Bebesymas

Foto | Flickr

....
condividi 0 Commenti

Ricette per bambini: cavolfiore gratinato

pubblicato da fritha

cavolfiore gratinPer bambini ma non solo questa ricetta facilissima ma di grande effetto e ottimo gusto proposta da Pequerecetas per inserire delle verdure nell’alimentazione dei bambini presentandole in modo che non le riconoscano o che le accettino più facilmente. Si sa, spesso i bambini detestano mangiarle. Con questa ricetta otterrete un doppio effetto: loro mangeranno il cavolfiore, voi avrete pronta una cena per tutta la famiglia in un sol colpo.

Gli ingredienti necessari per preparare questo cavolfiore gratinato al forno sono: 4 cucchiai di burro, due piccoli cavolfiori mondati, ¼ di tazza di farina, 2 tazze di latte intero, una tazza e mezza di formaggio grattugiato, un pizzico di noce moscata, un po’ di sale, pangrattato, un po’ di prezzemolo e olio d’oliva.

La preparazione è semplicissima: scaldate il forno a 180° e intanto imburrate una teglia e mettete a bollire il cavolfiore o cuocetelo a vapore per circa 15 minuti. Intanto ammorbidite anche il burro aggiungendo poi la farina e girando per circa due minuti sul fuoco. Aggiungete pian piano il latte e portate a ebollizione, poi lasciate cucinare per 6-8 minuti abbassando il fuoco.

Aggiungete alla besciamella formaggio, noce moscata, sale e mescolate bene. Togliete dal fuoco e versate sul cavolfiore sbollentato e sistemato nella teglia. Ricoprite di pangrattato che avrete mescolato a prezzemolo e un po’ d’olio. Infornate per 15 minuti finché diventa dorato.

....
condividi 0 Commenti

Tutorial per mascherare le zucchine

pubblicato da valentina

come far mangiare le verdure ai bambini

La bella notizia è che a breve cominceremo con altre tre mamme e relativi figlii dei seminari di cucina autogestiti. La brutta notizia è che, per rispondere alla richiesta di una di queste madri su come cucinare alla figlia le verdure per nasconderle che sono gli odiati vegetali, mi sono messa alla disperata ricerca di ricette. E ho pensato, è Carnevale, tutti cercano maschere e costumi, ci sarà qualche video ricetta su come mascherare una zucchina da ragù o un cavolfiore da mousse di cioccolata!

Ebbene, non sono stata molto fortunata ma ho trovato qualche idea, non geniale, per dare comunque il via al seminario questo sabato. Innanzitutto, i mitici sformati, ricchi di besciamella e formaggio nascondono bene tracce di carciofi e broccoli. Poi sono passata ai pomodori ripieni di tonno e maionese, invertendo le proporzioni tra il primo e la seconda, affogandoli di capperi, forse si ottiene qualcosa. E per finire le classiche zucchine ripiene, assicurandomi che la polpa sia ben amalgamata col ripieno, anche se scarta la buccia, qualcosa dentro di vegetale dovrebbe rimanere.

Ora la questione sarà: cucinaiamo allegramente tutto questo durante un pomeriggio con i bambini e, se per cena, schifano il risultato? Per fortuna ci sarà anche il mio aspirabriciole che si mangerebbe pure la suola della scarpa di gomma tra due fette di pane tostato!

Foto | Flickr

....
condividi 0 Commenti