La vasculite agli arti inferiori nei bambini: sintomi, cause e cure

La vasculite è un'infiammazione dei piccoli vasi che nei bambini in genere ha un andamento benigno. Vediamo le cause, e le cure

La vasculite è un'infiammazione a carico dei piccoli vasi sanguigni degli arti inferiori, che nei bambini - sia maschi che femmine - può insorgere a seguito di una qualche infezione, e che si risolve spontaneamente con il tempo.

In questo caso parliamo di una specifica forma di vasculite - che comunque e è anche quella più comune in età pediatrica - nota come porpora di Henoch-Schönlein, che insorge in genere tra i 4 e i 10 anni di età. Si manifesta con la comparsa di chiazze rosso scuro (purpuree), rilevate al tatto, in associazione ad infiammazione delle articolazioni del ginocchio e delle caviglie di tipo artritico, urine con tracce ematiche, edemi e coliche addominali.

Vasculite

In rari casi ci può essere un coinvolgimento renale, che però risulta molto più frequente quando questa infiammazione colpisce un adulto. Il bambino non soffre tanto per le chiazze, che non sono dolorose, né provocano prurito, ma semmai per le coliche addominali, che comunque non durano mai molto, così come i dolori articolari.

Come anticipato, questa specifica e benigna forma di vasculite insorge a seguito di infezioni alle vie aeree per azione degli anticorpi che combattono il germe patogeno. In ogni caso, la porpora di Henoch-Schönlein non ha conseguenze e si risolve da sola nei bambini. Semmai, il pediatra potrebbe prescrivere dei medicinali per ridurre i sintomi dolorosi, e la reazione cutanea, ad esempio farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS).

Un rischio legato alla vasculite di Henoch-Schönlein è quello delle possibili recidive, che possono manifestarsi anche più volte in poco tempo, ma con sintomi più lievi rispetto alla prima volta. In genere il decorso della malattia è di circa un mese, massimo sei settimane, al termine delle quali il bimbo guarisce del tutto.

  • shares
  • Mail