Cosmetici per bambine: quando cominciare, quali scegliere

Bambine e cosmetici non dovrebbero mai essere associati se non per gioco, ma questo è un parere personale. La Ben, ovviamente, mi chiede di potersi passare sulla faccia il pennellone del fard o un po' di ombretto luccicante (che poi mette in copiose quantità sul naso, rendendo felici le maestre dell'asilo), ma non ha ancora associato l'idea del truccarsi ad un'idea di bellezza o di seduzione.

In rete, ci sono diverse mamme che chiedono lumi in materia. Cominciamo col dire che se decidete di comprare cosmetici per le vostre piccole o da regalare alle loro amichette non dovete assolutamente scegliere prodotti di scarsa qualità ovvero, quasi mi dispiace ammetterlo, che non siano di marche conosciute. Altrimenti rischiate di mettere a contatto con la pelle delle bambine elementi fortemente tossici.

Meglio comprare pochi pezzi di qualità piuttosto che una valigetta di trucchi assortiti di dubbia provenienza. La scelta migliore
sono i burro cacao colorati, se ne trovano in qualsiasi supermercato a prezzi più che accessibili (io cerco le offerte speciali e ne prendo due o tre per volta). Se le bambine insistono per avere degli ombretti, meglio quelli luminescenti, semi trasparenti, in modo da non creare l'effetto maschera.

Il consiglio migliore però lo da una mamma nel solito botta e risposta in rete ovvero fate giocare le bambine con i vostri cosmetici: sono di qualità migliore dei cosmetici giocattolo e le bimbe recepiscono il messaggio che il trucco è una roba da grandi. Faremo, così, contente le piccole ed eviteremo l'effetto Lolita.

  • shares
  • Mail