I papà e il sesso: cosa ne pensano gli uomini

Primo piano di un uomoVisto che abbiamo appena celebrato i papà, offro il diritto di replica a mio marito sul post Le mamme e il sesso, un addio non previsto. Quando gli ho chiesto cosa ne pensava, si è limitato a sorridere, ma il linguaggio del suo corpo diceva: appena posso te la faccio pagare. Poi aggiungeva (non lui, il linguaggio del corpo): ma perché voi donne avete sempre questo dannato bisogno di mettere in comune i panni sporchi di famiglia? Si è calmato solo quando gli ho detto che anche lui aveva poteva dire come la pensa. Tuttavia non è stato facile farlo confessare: gli ho dovuto mettere la lampada negli occhi mentre era ammanettato alla sedia (scherzo...non ci sono manette in casa mia!).

In sintesi, questo è il suo parere: voi donne non sapete fare altro che lamentarvi, siete incontentabili. Credo che per farvi felice ci vorrebbe un uomo col telecomando: amami; togliti dalle scatole; fai il bucato; sii tenero; anzi no, passionale; prendi il bambino; non prendere il bambino che non ne capisci niente; coccolami; non coccolarmi che non ho tempo; fammi capire che mi desideri; ma solo a quello sai pensare?

Ci credo che noi maschi siamo in crisi: passiamo dalle direttive materne a quelle di nostra moglie. Vi sposiamo che siete tutte carine e disponibili e poi dalla gravidanza in avanti non ci sono altro che problemi e ci trattate sempre come se fosse tutta colpa nostra. In fondo cosa chiediamo: di tornare un po' a quell'intimità che tanto ci legava i primi tempi della nostra storia d'amore. Magari non siamo tutti capaci di scrivere poesie romantiche, non tutti abbiamo i soldi per comprare diamanti da duecento carati, ma santo cielo, siamo pur sempre i vostri uomini: anche noi vogliamo essere guardati, apprezzati, coccolati. Chiediamo troppo?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: