Tosse continua in gravidanza, le cause e le cure ammesse

Una tosse che non guarisce in gravidanza può avere diverse cause, non esclusa quella allergica. Vediamo come affrontare questo fastidioso disturbo


Una tosse continua, che non guarisce durante la gravidanza può avere svariate cause. Talvolta si tratta di infezioni virali alla gola, un classico è la tracheite, che provocano una tosse secca e stizzosa che si trascina per mesi, soprattutto se poi alla infezione virale primitiva si sovrappone una complicanza batterica. In questi casi la tosse, da secca diventa produttiva, grassa, con espettorato denso di colore giallastro.

In caso di degenerazione in bronchite batterica, è molto importate che la futura mamma non trascuri i sintomi, di cui, naturalmente, il principale è proprio la tosse dato che gli adulti difficilmente manifestano rialzo febbrile, ma invece proceda ad una cura efficace anche di tipo antibiotico.
Tosse-continua

Infatti, se è vero che le donne in gravidanza non dovrebbero assumere farmaci perché i principi attivi di sintesi in molti casi sono tossici per il feto, è altrettanto vero che evitare di curarsi può produrre conseguenze ancora più serie per la salute di mamma e bebè. Molti antibiotici sono ben tollerati durante la gravidanza, e quindi si possono assumere senza rischi per curare le principali infezioni che possono colpire la futura mamma, come quelle (comuni soprattutto in inverno) alle vie respiratorie.

La tosse in gravidanza, specialmente se persistente, può avere un'origine allergica, e quindi essere di natura asmatica. In questi casi gli attacchi di tosse secca sono davvero estenuanti e sovente insorgono di notte. Allergia ai pollini, agli acari, al nichel, a sostanze presenti in alimenti o nei comuni prodotti per la detersione, tutto può provocare sintomi allergici tra cui la tosse.

In gravidanza i farmaci antiallergici e antistaminici in genere indicati in questi casi si possono assumere, naturalmente dietro stretto controllo medico, perché trascurare i sintomi infiammatori può produrre effetti negativi anche sul feto. Ci sono, naturalmente, anche degli ottimi rimedi naturali per ogni tipo di tosse, sia omeopatici che fitoterapici. Eccone alcuni.


  • Rimedi omeopatici e fitoterapici per tosse grassa:
    Antimonium tartaricum alla 9 CH (5 granuli ogni 3-4 ore)
    Ipeca alla 9 CH (5 granuli ogni 3-4 ore)
    Balsamo di Tolù (40 gocce di tintura madre in 50 ml d'acqua due volte al giorno)
    Timo (diluire tre gocce di olio essenziale in alto olio vegetale e massaggiare schiena e petto due volte al giorno)


  • Rimedi omeopatici e fitoterapici per la tosse secca:
    Drosera alla 9 CH (5 granuli ogni 3-4 ore)
    Spongia tosta alla 9 CH (5 granuli ogni 3-4 ore)
    Infuso di Altea e di malva
    Cepelvenere e Rosolaccio (30-40 gocce di tintura madre due volte al giorno)

Una buona camomilla con del miele (effetto lenitivo, antimicrobico e fluidificante del muco catarrale) è poi un rimedio buono e utile sempre.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail