Bambini e bugie: vietato mentire ai piccoli per educarli alla sincerità

Per educare i bambini alla sincerità, il primo passo è non dire mai le bugie. I piccoli di casa imparano dall’esempio dato dai genitori.

Le bugie oltre ad avere le gambe corte sono pure contagiose. È questo il risultato di uno studio condotto dagli esperti dell’Università di San Diego. Quante volte avete preferito una piccola menzogna alla verità? Quante volte avete creato una storia di fantasia per rendere la realtà più piacevole ai vostri bambini? Questo costume non è educativo, anche se umano.

famiglia

Secondo gli esperti, dire le bugie ai bambini vuol dire crescere degli individui più portati a mentire. Come mai? Prima di tutto perché non c’è cosa più importante dell’esempio: i piccoli di casa imparano imitando i propri genitori e poi perché dire la verità a un bugiardo (in questo caso mamma e papà) sembra essere poco importante.

Per giungere a questa tesi è stato effettuato uno studio che ha coinvolto 187 bimbi tra i 3 e i 7 anni. Come si è svolto il test? È stato detto a metà dei bimbi che un gigantesco piatto si trovava nella stanca accanto, per poi ammettere la bugia, mentre l’altra metà è stata invitata a giocare semplicemente. Il secondo step prevedeva di chiedere ai bimbi di identificare un gioco dal suono. Uno dei suoni era “Per Elisa” di Beethoven, che non corrispondeva a nessun gioco.

Al momento della risposta, il bimbo si trovava da solo nella stanza e gli veniva chiesto di non guardare dietro la tenda, dove i ricercatori avevano nascosto il giocattolo corrispondente. Che cosa è emerso? L’80 percento dei bimbi che nella prima fase erano stati ingannati con le caramelle, avevano mentito. Invece, solo il 60 percento dei bimbi cui non era stata detta alcuna bugia aveva mentito. È ovvio che i piccoli sono portati alle bugie, ma la giusta educazione e soprattutto l’esempio sono davvero importantissimi.

Via | LaStampa
Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail