Seguici su

Crescita

Disturbi del linguaggio: cosa fare quando un bambino parla da solo?

bimbo al computer

Che significa quando un bambino parla da solo? Vediamo se può essere identificato tra i disturbi del linguaggio e cosa fare.

Tra i disturbi del linguaggio del bambino può essere annoverata anche l’abitudine a parlare da solo? Quando un bambino impara a pronunciare le prime parole, fase preceduta dalla cosiddetta “lallazione” (ripetizione di sequenze di sillabe), i genitori si sentono in genere non solo felici ed orgogliosi, ma anche sollevati.

Disturbi del linguaggio: quando un bambino parla da solo

Vedere che il proprio bimbo rispetta, più o meno, le tappe normali dello sviluppo psico-motorio e cognitivo, è rassicurante. Per quanto riguarda lo sviluppo dell’abilità fonatoria e l’apprendimento del linguaggio, questo varia da bambino a bambino, ma in linea generale diciamo che si completa intorno ai 4-5 anni. E’ in questa età, infatti, che il piccolo possiede un buon vocabolario ed è ormai in grado di parlare correttamente nella propria lingua madre, e in tutte quelle a cui avrà la fortuna di essere esposto.

Talvolta, però, in questo percorso si verificano degli intoppi, oppure delle strane fasi che possono allarmare i genitori. Si tratta di una fase del tutto normale che non deve sgomentare, soprattutto se poi il bimbo non ha difficoltà ad intavolare discorsi e a dialogare con adulti e coetanei. Questo monologo è piuttosto una cantilena con ripetizione delle stesse parole o di sillabe (“ecolalia“), che ugualmente è utile al bambino per impratichirsi della pronuncia delle parole e che gli serve per “sentirsi parlare”.

mamma e bambino che legge

Quando c’è da preoccuparsi?

Ricordiamo che intorno ai 3 anni il bambino comincia a relazionarsi con il resto del mondo, e deve imparare a percepire se stesso sia fisicamente che emotivamente. Infine, il bimbo può parlare da solo in presenza di altre persone solo per il gusto di attirare l’attenzione. In tutti questi casi, non c’è da preoccuparsi, si tratta di fasi normali che vengono preso superate.

Se, però, il bambino manifesta disagio nel parlare con gli adulti o con altri bambini, se si isola ripetendo parole senza senso, se non fa progressi nell’apprendimento di nuove parole, allora potrebbe esserci qualche problema di natura cognitivo-comportamentale da indagare con il pediatra e con uno specialista. In generale, per tutti i tipi di disturbi del linguaggio rivolgersi ad un bravo logopedista può essere la giusta soluzione, anche per togliersi tanti dubbi.

Leggi anche

Padre e figlia che parlano Padre e figlia che parlano
Scuola3 giorni ago

Parlare di droghe e alcol con i figli: una guida per i genitori

Ecco qualche consiglio per parlare di droghe e alcol con i propri figli. L’educazione dei figli è una delle sfide...

Mano che accarezza fiori di lavanda Mano che accarezza fiori di lavanda
Salute e benessere3 giorni ago

Proprietà della lavanda e sul suo uso nei cosmetici

La lavanda, conosciuta scientificamente come Lavandula, è una pianta che non solo cattura l’attenzione per la sua bellezza e il...

bambino legge un libro bambino legge un libro
Scuola5 giorni ago

La lettura come fondamento dell’apprendimento: strategie e consigli

La lettura è fondamentale per l’apprendimento e lo sviluppo personale. Ecco qualche consiglio per migliorare la capacità di lettura. La...

scuola bambini computer lezione scuola bambini computer lezione
Scuola7 giorni ago

L’impatto dell’uso della tecnologia in età scolare

In questo articolo, esploreremo l’impatto dell’uso della tecnologia in età scolare. Negli ultimi anni, l’uso della tecnologia si è diffuso...

bambini al doposcuola che svolgono attività creative bambini al doposcuola che svolgono attività creative
Scuola1 settimana ago

La scelta del doposcuola: cosa considerare

La scelta del doposcuola è un processo che richiede tempo e attenzione. Ecco cosa bisognerebbe considerare. La scelta del doposcuola...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola2 settimane ago

Gestire lo stress dei compiti: consigli per genitori e bambini

Ecco alcuni consigli utili per affrontare lo stress dei compiti sia per i bambini che per i genitori. I compiti...

mamma e figlia scelgono il materiale scolastico mamma e figlia scelgono il materiale scolastico
Scuola2 settimane ago

Scegliere il materiale scolastico: tra utilità e divertimento

La scelta del materiale scolastico è un aspetto importante per gli studenti di tutte le età. Ecco qualche consiglio. La...

ragazza che sorride e va alla scuola media ragazza che sorride e va alla scuola media
Scuola3 settimane ago

Preparare il tuo bambino per la scuola media: una transizione importante

La transizione alla scuola media è un momento importante nella vita di un bambino. Ecco qualche consiglio utile. La transizione...

famiglia viaggio famiglia viaggio
Scuola3 settimane ago

Vacanze scolastiche: idee per attività educative e divertenti

Ecco alcune idee per attività educative e divertenti da fare durante le vacanze scolastiche. Le vacanze scolastiche sono un momento...

papà e figlio che parlano papà e figlio che parlano
Scuola3 settimane ago

Come parlare con i figli delle loro giornate a scuola

Ecco qualche consiglio per parlare con i propri figli delle loro giornate a scuola. Come genitori, è importante mantenere una...

Ragazza che studia al computer Ragazza che studia al computer
Scuola4 settimane ago

Organizzare un efficace spazio per i compiti a casa

Quando si tratta di fare i compiti a casa, avere uno spazio organizzato e ben attrezzato può fare la differenza....

bullismo bullismo
Scuola4 settimane ago

Parlare di bullismo con i figli: una guida per i genitori

Il bullismo è un problema serie che deve essere affrontato, ecco qualche consiglio su come fare. Il bullismo è un...