Uova colorate per Pasqua: un'idea facile e divertente

uova colorate per pasqua

Preparare le uova sode per il pranzo di Pasqua è una tradizione molto diffusa, che in ogni famiglia assume poi connotazioni diverse. Un'amica e mamma triestina, bravissima in cucina, per Pasqua prepara le uova (sode e) colorate. Lo scorso anno abbiamo provato a prepararle insieme ai nostri bimbi, e devo dire che è stato un successone.

Cosa serve: uova, bustine di coloranti per alimenti in polvere (si acquistano in colorificio), contentitore delle uova. Nella scelta dei colori, consiglio di stare sui classici colori pastello, peraltro abbastanza difficili da trovare, sotto Pasqua. Conviene muoversi per tempo.

Come si fa: facciamo bollire le uova e lasciamole da parte. Diluiamo il colore in polvere nella giusta quantità di acqua (se non è indicata sulla bustina chiediamo consiglio in colorificio, o al pasticcere/panettiere sotto casa) calda, aggiungendo anche un po' di aceto (alle mele è meglio!) oppure il fissante per colori alimentari. E' importante non diluire eccessivamente il colore, affinché il risultato finale non sia "sciapo", ricordiamoci che il guscio delle uova assorbe molto il colore e tende a farlo diventare opaco. Immergiamo le uova e lasciamole a bagno per una decina di minuti. Nel frattempo, prepariamo i contenitori delle uova. Apriamoli a metà, dividendo la confezione in modo da avere 12 "portauova". Togliamo con molta delicatezza le uova dal bagno di colore, cercando di toccarle il meno possibile, e mettiamole ad asciugare nei portauova, senza toccarle fino al giorno dopo, quando il colore si sarà sicuramente asciugato.

Foto| Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: