Il seggiolino da tavolo è stato uno dei regali-nascita che abbiamo più utilizzato, fino ai due anni di età di entrambi i nostri figli. Si tratta di un piccolo seggiolino che si aggancia direttamente al tavolo, stringendo l’appoggio superiore (in genere dei fermi antiscivolo in gomma) con la vite di regolazione inferiore, permettendo così al bimbo di stare seduto a tavola quasi come i grandi. E’ utilissimo in vacanza perché è un ottimo sostituto del seggiolone, che non possiamo portarci dietro negli spostamenti per ovvii motivi di ingombro: è infatti decisamente leggero da trasportare e poco ingombrante (più o meno, come una borsa da tennis) e possiamo utilizzarlo anche quando andiamo al ristornante, dato che molti ristoranti, in Italia, non hanno seggioloni per i bambini.

La struttura del seggiolino è in genere (o dovrebbe essere, facciamo attenzione quando scegliamo marca e modello) un tubolare in acciaio verniciato con vernici atossiche, la seduta è rigida, e le parti dure sono ricoperte in poliestere. E’ (o dovrebbe essere) dotato di uno spartigambe e di una cintura per legare il piccolo in sicurezza. I seggiolini da tavolo hanno vari attacchi, tra i vari modelli è sempre meglio scegliere quelli con l’attacco universale e i modelli più semplici, che sono spesso anche i più versatili.

Quando acquistiamo uno di questi oggetti, facciamo sempre attenzione alle norme di sicurezza indicate, e assicuriamoci che sia conforme alle norme di sicurezza europee (abbia cioè il famoso bollino C€). I seggiolini sono adatti a bambini di peso inferiore ai 15 chili: atteniamoci scrupolosamente anche a questa norma. I seggiolini da tavolo hanno un prezzo che varia dai 40,00 agli 80,00 €, ma per un buon modello con attacco universale difficilmente spenderemo più di 50,00 €. Sono in vendita nei negozi specializzati.

Foto | Kelkoo

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Sicurezza bambini Leggi tutto