Seguici su

Gravidanza

Test di Coombs positivo alla seconda gravidanza: le cause e le cure

La seconda gravidanza di una donna con fattore Rh del sangue negativo può essere problematica per la sopravvivenza del feto. Vediamo perché e cosa c’entra il test di Coombs

Il Test di Coombs indiretto non è un esame sempre obbligatorio in gravidanza, ma diventa cruciale in caso di madre con fattore Rh del sangue negativo e con padre, invece, positivo.

Inoltre, effettuare questo test è soprattutto importante in una seconda gravidanza, vediamo di capire perché. Il fattore Rh del sangue, ereditario, indica la presenza, o meno, di un antigene sulla superficie del globuli rossi in grado di stimolare gli anticorpi del sistema immunitario.

Circa l’85% della popolazione mondiale possiede questo antigene (fattore Rh positivo), e il restante 15% no (fattore Rh negativo). Non ci sono differenze di salute o nelle aspettative di vita legate al fattore Rh, è solo una caratteristica fisica che, però, diventa centrale in gravidanza.

Se la madre ha un fattore Rh negativo e concepisce un primo figlio che eredita un fattore Rh positivo del padre, durante il parto, ma anche prima, il sangue materno e fetale possono mescolarsi, inducendo, nella madre, lo sviluppo di anticorpi pronti ad attaccare il feto in caso di una seconda gravidanza con bambino con fattore Rh positivo (se madre e feto hanno lo stesso fattore Rh il problema, naturalmente, non si pone).

Le conseguenze sarebbero terribili per il feto, che attaccato dagli anticorpi materni potrebbe morire nell’utero o si potrebbe verificare un aborto spontaneo. Ma per fortuna il test di Coombs, che si effettua attraverso un semplice prelievo del sangue, può subito scoprire se la mamma abbia sviluppato anticorpi contro gli antigeni eritrocitari del bambino e agire di conseguenza.

Durante una prima gravidanza di donna con fattore Rh negativo si effettua il test – che rileva proprio la formazione degli anticorpi anti antigene del bambino ogni mese. Se positivo, subito dopo il parto, ma anche dopo un eventuale aborto spontaneo, entro le 72 ore si somministra alla madre un infusione di immunoglobuline anti D che “bloccano” la produzione degli anticorpi e quindi la possibile reazione immunitaria materna avversa al prossimo bambino.

Durante una seconda gravidanza si continueranno ad effettuare i Test di Coombs e se positivi (cosa che accade quando sangue materno e fetale entrano in contatto) si procederà ad una immunoprofilassi con iniezione (per via intramuscolare) di immunoglobuline anti D. Questo permetterà alla gravidanza di proceder in modo regolare e al bambino di nascere forte e sano.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Leggi anche

bambini che giocano a calcio bambini che giocano a calcio
Scuola7 ore ago

La gestione dell’orario extra scolastico: attività e riposo

In questo articolo, esploreremo l’importanza di una gestione equilibrata dell’orario extra scolastico. La gestione dell’orario extra scolastico è un aspetto...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola3 giorni ago

Strategie per affrontare la scuola a casa: homeschooling

In questo articolo, esploreremo alcune strategie per affrontare al meglio questa sfida. Negli ultimi anni, l’istruzione a domicilio, conosciuta anche...

bambini a scuola che litigano bambini a scuola che litigano
Scuola5 giorni ago

Strategie per gestire i conflitti tra fratelli sulla scuola

Gestire i conflitti tra fratelli sulla scuola può essere una sfida per molti genitori. Ecco qualche consiglio. I conflitti tra...

bambini, squadra bambini, squadra
Scuola1 settimana ago

Insegnare ai bambini l’importanza del lavoro di squadra

In questo articolo esploreremo l’importanza del gioco di squadra. Insegnare ai bambini l’importanza del lavoro di squadra è un aspetto...

Comunicazione tra genitori e scuola Comunicazione tra genitori e scuola
Scuola1 settimana ago

Preparazione per i colloqui scolastici: consigli per i bambini

La preparazione per i colloqui scolastici è un processo importante per i bambini. Ecco qualche consiglio. I colloqui scolastici sono...

ragazza legge un libro ragazza legge un libro
Scuola2 settimane ago

Consigli per mantenere l’equilibrio tra scuola e hobby

Ecco qualche consiglio per mantenere un equilibrio sano tra scuola e hobby. Mantenere un equilibrio tra scuola e hobby può...

alunni e professore realizzano un progetto pratico alunni e professore realizzano un progetto pratico
Scuola2 settimane ago

Il valore dell’apprendimento pratico: progetti e attività

In questo articolo esploreremo il valore dell’apprendimento pratico, alcuni esempi e le sfide da affrontare. L’apprendimento pratico è un’importante componente...

mani che tengono la Terra mani che tengono la Terra
Scuola2 settimane ago

Integrare l’educazione ambientale nella vita quotidiana

In questo articolo, esploreremo diverse strategie per incorporare l’educazione ambientale nella nostra routine quotidiana. L’educazione ambientale è diventata sempre più...

bambino che disegna bambino che disegna
Scuola3 settimane ago

Strategie per incoraggiare la creatività nei bambini

In questo articolo, esploreremo alcune strategie efficaci per stimolare la creatività nei bambini. La creatività è una delle abilità più...

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola3 settimane ago

Prevenire l’esaurimento scolastico nei bambini

In questo articolo esploreremo alcune strategie per prevenire l’esaurimento scolastico nei bambini. L’esaurimento scolastico è un problema che affligge molti...

mamma abbraccia figlia adolescente mamma abbraccia figlia adolescente
Scuola3 settimane ago

Prepararsi per le gare scolastiche: incoraggiare i bambini

In questo articolo, esploreremo alcune strategie che possono aiutare i genitori a sostenere i propri figli nel processo di preparazione...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola4 settimane ago

La matematica a casa: rendere divertente l’apprendimento

Ecco qualche consiglio per rendere la matematica divertente e coinvolgente anche a casa. La matematica è spesso considerata una materia...