Smettere di fumare: importante anche per futuri papà

stop alla sigaretta papà

Non è solo di vitale importanza per le mamme, ma anche i futuri papà hanno il compito e il dovere di smettere di fumare. Il perchè non lo troviamo solamente nell'eterna questione dei danni del fumo passivo nei bambini, o per abiti e alito più puliti e profumati ma adesso questo nuovo studio ci rivela una ragione ancor più fondamentale per fare il passo ed abbandonare definitivamente sigarette e nicotina. I papà che fumano infatti possono danneggiare il DNA dei loro bambini, è stato provato scientificamente da quest'ultima ricerca pubblicata sulla rivista della Federazione delle Società Americana di Biologia Sperimentale.

Per gli scienziati, non solo le madri devono essere il bersaglio di campagne social contro il fumo, dal momento che anche i padri dipendenti dalle sigarette possono mettere a repentaglio la salute dei propri figli. Il sondaggio è stato condotto tra 39 famiglie provenienti dalla Grecia e dall'Inghilterra dal team del Dr. Julian Laubenthal, della Facoltà di Scienze della Vita dell'Università di Bradford in Gran Bretagna, che ha analizzato i campioni di sangue e sperma dei padri prima della gravidanza e del sangue delle mamme e dei neonati dopo la nascita.

La conclusione? I ricercatori hanno notato un cambiamento nel DNA nei bambini con padre fumatore. Gli effetti negativi provocati dal fumo di sigaretta possono quindi essere trasmessi anche dal papà del bambino attraverso lo sperma, e non solo da mamma a figlio. Questi risultati mirano a sensibilizzare gli uomini a smettere di fumare ben prima del concepimento e non solo per la propria salute ma ancor più importante per quella dei bambini.

Via | Le figaro
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail