Bambini, arte e musica: il progetto del Mus-e di Menuhin

Bimbi al Mus-eAbbiamo già parlato dell'importanza della musica nello sviluppo del bambino e dei vari progetti che ne sostengono la fruizione e la conoscenza. Yehudi Menuhin, violinista di fama mondiale, concertista già a 7 anni, ebbe nel 1991 l'idea di portare la musica e l'arte nelle scuole. Da questa iniziale intuizione è poi nato Mus-e Musique Europe, progetto multiculturale che ha trovato tra i suoi sostenitori anche la Comunità Europea. Il progetto, che oltre all'Europa ha coinvolto anche il Brasile ed Israele, prevede lezioni grauite ai bambini che frequentano le elementari da parte di artisti professionisti.

Lo scopo del progetto non è semplicemente l'insegnamento della musica o dell'arte in generale, ma la possibilità, per i piccoli di accedere alle proprie emozioni, riconoscerle, comunicarle e trovare così un punto di contatto con gli altri. Non a caso molte delle iniziative di Mus-e si svolgono in quartieri svantaggiati o fortemente problematici come ad esempio i Quartieri Spagnoli a Napoli.

In un mescolio di arti, accompagnati da artisti come ad esempio Moni Ovadia, i bambini imparano così ad ascoltarsi, ad ascoltare, a comunicare e questo fa sì che lentamente crescano dentro di loro autostima e rispetto per il prossimo, per arrivare poi ad interagire senza problemi sia con bambini dell'altro sesso che con bambini di fede ed etnie diverse. Sul sito ufficiale potete scoprire quali sono le sedi italiane del Mus-e, quali progetti sono in corso, se riguardano le scuole frequentate dai vostri figli, e nel caso non lo fossero, candidarle per il progetto.

Via | Donna Moderna

  • shares
  • Mail