Seguici su

Cronaca

Mancanza di desiderio dopo il parto: le cause e le terapie da seguire

Il periodo successivo al parto è molto delicato per una donna, che si concentra totalmente sul suo bebè. Può insorgere, per ragioni ormonali e psicologiche, un calo della libido. Vediamo come affrontarlo

Dopo il parto capita a tante neomamme di non avere più tanta voglia di fare l’amore con il partner e di riprendere la vita sessuale di coppia. Ci sono svariate ragioni che spiegano questo calo del desiderio, che in parte è del tutto fisiologico.

Ad esempio, consideriamo che le mamme che allattano hanno alti livelli ematici di un ormone, la prolattina, che serve naturalmente per indurre le ghiandole mammarie a secernere il prezioso nutrimento per il bebè, ma che influisce, inibendola, anche sulla libido.

Talvolta la donna subito dopo il parto ha qualche piccolo scompenso ormonale, ad esempio il testosterone ancora basso (considerando i normai livelli per le donne), che è anche l’ormone che “accende” il desiderio, oppure è la sua tiroide che va un po’ in tilt, infiammandosi e provocando sintomi come dimagrimento, palpitazioni e calo della libido.

Ci sono anche ragioni di ordine pratico e psicologico che possono contribuire ad allontanare la neomamma dal sesso. Ad esempio il timore di non essere più attraente, il vedersi fuori forma e stanca per i nuovi ritmi imposti dal bebè, difficoltà a riprendere confidenza con il proprio corpo dopo il parto, paura di provare dolore.

I tempi di recupero di vagina e utero dopo un parto normale, e ancor di più dopo uno “tribolato”, sono diversi da donna a donna, e non è raro che a oltre un mese dalla nascita del bambino si percepiscano ancora fastidi. I primi rapporti sessuali, che si possono riprendere, “tecnicamente”, tra i 20 e i 40 giorni dopo il parto, inoltre, potrebbero non essere subito molto soddisfacenti per la donna.

Potrebbero manifestarsi piccoli problemi come secchezza vaginale, senso di bruciore e minore sensibilità. Ad ogni modo, sono condizioni del tutto reversibili, bisogna solo avere un po’ di pazienza.

Se, però, il calo del desiderio si protrae, e la mamma sente di volersi dedicare solo al bambino e non più al partner, è il momento di affrontare il problema. E’ bene parlarne con il proprio ginecologo e vedere se la causa di questo calo della libido sia solo fisiologico, o se abbia altra origine, più profonda. Le terapie saranno pertanto diverse a seconda di ciò che sta all’origine del problema.

Ci vuole comunque tanto amore per se stesse, e bisogna cercare di coinvolgere il partner spiegando i propri imbarazzi, le paure e i disagi, perché altrimenti si rischia un allontanamento che può mandare il rapporto in frantumi. Per riprendere il controllo della muscolatura della zona vaginale (pavimento pelvico) e recuperare velocemente la forma pre gravidanza sono molto utili gli esercizi Kegel, che aiutano a far tornare il desiderio.

Un buon lubrificante vaginale può aiutare per i primi rapporti se esiste il problema della secchezza, inoltre è importante monitorare i livelli ormonali per scoprire se c’è qualche squilibrio endocrino. Occhio anche alla depressione post partum, che può influire negativamente anche sulla sessualità e che va affrontata fin da subito.

Talvolta, infine, bisogna solo avere pazienza e saper aspettare, per tante donne il desiderio rinasce spontaneamente dopo diversi mesi dalla nascita del bambino. Nel frattempo, però, non smettete mai di toccarvi e di coccolarvi tanto, perché il contatto fisico, anche senza arrivare ai rapporti sessuali completi, è importantissimo per mantenere viva e salda la relazione di coppia.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

Leggi anche

studentessa stressata studentessa stressata
Scuola21 minuti ago

Come gestire i malumori post-scuola

In questo articolo, esploreremo alcune strategie utili per affrontare i malumori post-scuola. I malumori post-scuola sono un fenomeno comune tra...

autostima dei bambini autostima dei bambini
Scuola2 giorni ago

Sviluppare l’autostima attraverso le attività scolastiche

Scopriamo quali sono le attività scolastiche che possono aiutare a migliorare l’autostima. L’autostima è un aspetto fondamentale per il benessere...

bambina che sorride guardando il mappamondo e tanti manichini uniti, concetto di inclusione bambina che sorride guardando il mappamondo e tanti manichini uniti, concetto di inclusione
Scuola5 giorni ago

Parlare di diversità e inclusione con i bambini

In questo articolo forniremo alcuni consigli utili per parlare di inclusione e diversità con i bambini. Parlare di diversità e...

Bambini bici zaino scuola parco Bambini bici zaino scuola parco
Crescita dei figli6 giorni ago

I molteplici benefici della bicicletta per lo sviluppo dei bambini

L’uso della bicicletta fin dai primi anni d’infanzia ha numerosi punti di forza, purché questa attività sia gestita in modo...

adhd adhd
Scuola7 giorni ago

Supportare i bambini con ADHD a scuola

Scopriamo cos’è l’ADHD e come aiutare i bambini a cui viene diagnosticata. L’ADHD, acronimo di Attention Deficit Hyperactivity Disorder, è...

studente universitario che dorme sui libri studente universitario che dorme sui libri
Scuola2 settimane ago

L’importanza del sonno per la prestazione scolastica

In questo articolo esploreremo l’importanza del sonno per la prestazione scolastica e forniremo alcuni consigli. Il sonno è un elemento...

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola2 settimane ago

Sostegno per i bambini con difficoltà di apprendimento

I bambini con difficoltà di apprendimento possono affrontare sfide uniche nel loro percorso educativo. L’apprendimento è un processo fondamentale nella...

bambino e mamma che compilano il calendario bambino e mamma che compilano il calendario
Scuola3 settimane ago

Insegnare ai bambini l’importanza della puntualità e dell’organizzazione

La puntualità e l’organizzazione sono due abilità importanti, ecco qualche consiglio per insegnarle ai bambini. Insegnare ai bambini l’importanza della...

scuola bambini computer lezione scuola bambini computer lezione
Scuola3 settimane ago

La sicurezza online per i bambini a scuola

Scopriamo a quali rischi online sono esposti i bambini e quali azioni adottare a riguardo. La sicurezza online per i...

seggiolino bambino auto seggiolino bambino auto
Cronaca3 settimane ago

Acquisto di attrezzature per bambini di seconda mano

Entrare nel mondo dei genitori significa conoscere l’importanza di risparmiare e di prendersi cura dell’ambiente. Acquistare attrezzature per bambini di...

Scarpe estive sandali da donna Scarpe estive sandali da donna
Abbigliamento3 settimane ago

Moda e comfort: come indossare le ciabatte da donna?

Le ciabatte estive da donna combinano eleganza e freschezza, offrendo comfort e stile per ogni occasione. Quando si parla di...

bambini al doposcuola che svolgono attività creative bambini al doposcuola che svolgono attività creative
Scuola4 settimane ago

Coinvolgere i bambini nelle attività artistiche scolastiche

Coinvolgere i bambini nelle attività artistiche scolastiche è fondamentale per il loro sviluppo completo e equilibrato. Coinvolgere i bambini nelle...