I mobili ecologici per bambini per arredare la cameretta

Vi piacerebbe arredare la cameretta del vostro bambino con dei mobili ecologici? Ecco come scegliere quelli giusti!

Arredare la cameretta del proprio bambino rappresenta un momento davvero importante: quali colori scegliere? Quali mobili saranno indispensabili? Come decorare la stanza? Le domande che ci vengono in mente sono davvero moltissime, ma i più attenti all’ambiente si domanderanno innanzitutto … come fare a scegliere dei mobili di arredamento che siano davvero “green”? Di aziende che sostengono di produrre i propri mobili all’insegna del rispetto per la natura potrete trovarne davvero tantissime, ma come fare a capire se queste aziende sono effettivamente “eco-friendly”?

In primo luogo, per arredare la cameretta del vostro bambino in maniera “ecologica” sarà fondamentale scegliere dei mobili realizzati con materiali che non rilascino sostanze volatili, sostanze che provocano inquinamento all’interno della stessa casa in cui abitate.

Alla luce di ciò, è chiaro dunque che i mobili non devono contenere delle sostanze tossiche (ad esempio la formaldeide), e che dovranno essere realizzati con materiali naturali, preferibilmente riciclati e riciclabili al 100%.

Per essere certi di non acquistare un prodotto “pseudo-ecologico”, ma che in realtà non lo è affatto, sarà importante costatare con i propri occhi i riferimenti, i vari requisiti e le certificazioni che ne attestino le caratteristiche.

mobili ecologici per bambini

I protocolli riconosciuti, grazie ai quali è possibile scegliere in maniera consapevole quali prodotti acquistare per arredare la nostra casa, sono diversi, dal certificato Ecolabel, marchio “che premia i prodotti e i servizi migliori dal punto di vista ambientale”, alla certificazione Standard Mobile Ecologico dell'Istituto ICEA, altre certificazioni sono ad esempio quella FSC (Forestry Stewardship Council), e diverse altre.

Prima di acquistare un mobile, sarà inoltre importante accertarsi che le certificazioni presentate da chi lo ha prodotto siano effettivamente attendibili. Fra i materiali da preferire vi sono il legno, il bamboo, il rattan, la carta, il cartone, il lino, il cotone, e così via.

Infine, ricordate che le colle e le vernici impiegate nella lavorazione del mobile non dovranno contenere delle sostanze tossiche, quindi dovranno essere rigorosamente senza l’aggiunta di solventi chimici, e la realizzazione del mobile dovrebbe essere eseguita mediante l’utilizzo di tecnologie a basso impatto ambientale.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto | da Pinterest di Huisgenoot/YOU Leefstyl/Lifestyle

  • shares
  • Mail