Libri di stoffa e di plastica per imparare a leggere giocando

L’abitudine alla lettura nasce con l’abitudine ai libri. Non è difficile, oggi, renderli oggetti familiari per i nostri figli sin dalla primissima infanzia. In libreria e a volte anche in edicola e nei supermercati, troviamo ad esempio libri di stoffa o libri in plastica e colori atossici che possono essere usati per il bagnetto.

Uno molto bello lo propone la casa editrice Nord-Sud: è la storia del pesciolino Arcobaleno, del noto disegnatore Marcus Pfister. Il pesciolino luccicante con le sue avventure sembra pronto a sguazzare in vasca con il nostro bambino. Mia figlia l’ha gradito e masticato anche molto. Lo stesso per quanto riguarda i libri in stoffa della Usborne, casa editrice di cui abbiamo già parlato, o quelli della Città del sole.

Un consiglio: prima di acquistare questo genere di libri, che i nostri piccoli tendono a masticare o tenere in bocca per lungo tempo, consigliamoci con altre mamme che magari li hanno già testati. Eviteremo così la spiacevole sorpresa di scoprire che non sono proprio atossici e che in acqua perdono colore. Se poi vi appassionate ai disegni di Marcus Pfister, oltre ai libri cartonati, trovate anche poster con il famoso pesciolino.

  • shares
  • Mail