Finalmente siamo passate di ruolo, promosse in qualche modo dallo status di figlia a quello di madre. Tuttavia la seconda domenica di maggio ci tocca fare un regalo anche alla nostra mamma che, per quanto preferisca essere nonna, non disdegna un pensierino per l’occasione. Mia madre mi racconta che sua madre, parlando della proprià nonnità, diceva che per i suoi nipoti lei era una mamma alla seconda, più che una nonna.

Così, nel solco della tradizione, anche mia madre cerca di rafforzare in sua nipote questo punto di vista. La Ben però è davvero coriacea e la rimette al suo posto di nonna, perché di mamma (per fortuna) ce n’è una sola. Come diceva Mafalda: chi ne sopporterebbe due? Quest’anno sono davvero indecisa sul da farsi anche perché di solito, dopo un frettoloso grazie per il regalo ricevuto, mia madre vuol subito sapere quanto l’ho pagato.

Che faccio? Mi butto sul solito calendario fotografico con foto d’epoca o con foto della nipote? Cerco un cartonino melenso o qualche libro sulla mamma? Viro sul comico? Il mio sogno segreto, poco apprezzato in famiglia, è riuscire a fare una foto di sole donne, una di quelle belle foto generazionali. Purtroppo non ho più le nonne, ma già noi tre basteremmo per una bella composizione, di quelle eleganti ma non sdolcinate. Mia madre non apprezzerebbe, però ve la rivendo come idea, credo sia davvero carina e un domani, se abbiamo delle figlie, potrebbero proseguire la tradizione. Che ne pensate, sono troppo sdolcinata?

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Cronaca Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

Il vero robot di Gundam si muove